mondoscuola

Sanremo visto da noi: le pagelle della quarta serata

ROMA – Delusi i ragazzi per la vittoria di Ultimo nella sezione nuove proposte. La maggior parte speravano di vender trionfare “Il mago” di Mudimbi o “Stiamo tutti bene” di Mirkoeilcane.

Per Anna Di Bartolo “Il ballo delle incertezze” del vincitore dei giovani “non è molto orecchiabile e, escludendo qualche frase, il testo non mi colpisce particolarmente”. Al contrario un 9 Anna lo ha assegnato a Mirkoeilcane che ha portato un “brano da brividi, che si rivela sempre più toccante ad ogni ascolto”. Della stessa opinione Emanuele Caviglia che definisce la canzone del cantante romano “una pugnalata al cuore, un dramma sotto forma di canzone, ma il testo è di una bellezza unica. Andrebbe fatto sentire ai vari ‘tornassero al paese loro'”.

Anche Ylenia definisce “Stiamo tutti bene” una canzone con un testo “fortissimo, altamente significativo, una canzone  che ti da uno schiaffo in faccia e ti fa riflettere sulle innumerevoli difficoltà che vivono gli immigrati, nel tentativo di dirigersi verso una vita migliore”.

Per Francesco Violante invece Ultimo merita la vittoria: è “la voce delle incertezze dei giovani che spesso si trovano davanti a scelte difficili e le affrontano senza conoscerne l’esito”. Anche Sara tarantino assegna un 9 al vincitore.

Tra i big conquistano sempre più spazio nei cuori dei giovani di “Sanremo siamo noi” Ermal Meta e Fabrizio Moro.

Peggior look questa sera viene assegnato a Leonardo Montero con “il suo smoking nero lucido con disegni floreali è da brividi” ma non è piaciuto troppo nemmeno l’abito argentato di Pierfrancesco Favino, che secondo Raoul Reverberi è “troppo vistoso e un po’ pacchiano”.

La Hunziker continua a piacere, sopratutto la scelta dei suoi outfit viene apprezzata.

Alcuni duetti sono stati considerati i migliori momenti della serata perché hanno dato nuova luce alle canzoni in gara.

Nel complesso il giudizio sulla quarta puntata è positivo.