mondoscuola

Scuola. De Pasquale: “Vestito su misura per ciascuno studente”

Roma – “Ogni alunno ha un suo bisogno individuale, è una persona diversa da tutte le altre, con le sue caratteristiche, le sue potenzialità, le sue difficoltà che devono essere superate per far emergere quelle che sono le sue inclinazioni”. Rosa De Pasquale, capo dipartimento per l’istruzione del Miur, ai microfoni dell’agenzia Dire spiega la necessità di “cucire un vestito su misura” per ciascuno studente.

“Abbiamo per questo costituito un gruppo di lavoro – racconta – per approfondire quali sono gli strumenti che ci possono sempre più aiutare” per realizzare appunto un “vestito su misura” che “sia adatto,che aiuti a tirar fuori da ciascuno le potenzialità e renda consapevoli di questo e quindi molto più sicuro, molto più protagonista, molto più capace di essere protagonista del cambiamento, di essere davvero cittadino sovrano”. De Pasquale fa riferimento poi ad un video dove “la scuola viene messa alla sbarra, in un tribunale, al centro un vaso di pesci: se noi chiediamo a tutti la stessa cosa – continua citando la metafora contenuta nel filmato – come ai pesci di arrampicarsi sugli alberi tutti si sentiranno incapaci di farlo”.

“Dobbiamo pensare a delle modalità didattiche, a degli strumenti diversi di pensare la classe – aggiunge – le nuove tecnologie sono un aiuto ma deve cambiare la modalità di approccio di chi fa scuola, per far sì che ognuno possa tirar fuori le sue potenzialità e realizzarsi come cittadino e cittadina costruttori di un futuro migliore. Nessuno – conclude – deve essere escluso”.