giornalisti-in-erba

The Giver – Il donatore

 

“The Giver (Il donatore)” è il primo libro della saga di Lois Lowry (i cui ultimi due libri sono da poco usciti in Italia). Il protagonista, Jonas, vive in un mondo perfetto. Ha una famiglia perfetta, degli amici perfetti, una vita perfetta. Nella sua comunità, ogni cosa è regolata al millimetro. Ogni anno, nuovi bambini vengono dati alle famiglie che ne fanno richiesta, e ricevono un nome. Tutti vivono secondo regole precise, accettandole di buon grado e senza porsi troppe domande. Tranne Jonas. Lui è diverso dal resto della sua comunità. È un ragazzo tranquillo, rispettoso delle regole, che mai darebbe problemi alla sua famiglia. Almeno fino al compimento dei suoi dodici anni. A quell’età, tutti i ragazzini della comunità vendono assegnati dal Consiglio degli Anziani al lavoro che si addice loro di più. Alcuni diventeranno Puericultori, altri lavoranti, altri ancora insegnanti. Ma Jonas no. Lui è stato scelto per un compito molto più importante e prestigioso, un compito a cui quasi nessuno può ambire. Jonas verrà addestrato per diventare il nuovo Accoglitore di Memorie. L’accoglitore è colui che conserva tutta la conosenza e la memoria del passato, affinchè non vadano perse. Sembra un compito facile e monotono, ma presto il ragazzo scoprirà che, portare da solo il fardello di tutta la conoscenza del mondo, è più difficile di quanto sembri. Piano piano che entra in possesso delle memorie, inizia a capire quanta brutalità si nasconda in realtà sotto la rigida perfezione del suo mondo. Un mondo in cui le persone muoiono quando non rispettano gli standard richiesti, in cui le persone hanno scelto di rinunciare ai colori, alla libertà, persino alle emozioni più pure e semplici degli esseri umani. Jonas inizierà a sognare un mondo diverso, un mondo in cui esiste la neve, in cui il vento culla gli alberi e le persone sanno cosa sia l’amore. E per raggiungerlo è disposto a tutto.
Un romanzo travolgente, in cui la perfezione eccessiva si trasforma in distopia. Un racconto dove la crudeltà dell’uomo viene nascosta dalla patina della gentilezza, arrivando a confondere il confine tra l’una e l’altra. I succesivi libri della saga – “La rivincita”, “Il messaggero” e “Il figlio” – sono stati tutti pubblicati da Giunti in Italia.

Martina Passione
Classe 3F – Scuola Secondaria di primo grado “Pieraccini” di Firenze