giornalisti-in-erba

#Tuono… storia di un cane abbandonato

Casoli, 12 gennaio 2016

Caro Andrea,
ti scrivo questa lettera per spiegarti come vivo e di cosa avrei bisogno.
Sono Tuono, il tuo vecchio cane, da oggi sono quattro anni che vivo abbandonato e non so come fare. Inizio a star male perché ho urgentemente bisogno di un padrone e di andare a un veterinario.
In questi quattro anni non ho mai avuto delle coccole, non ho mai giocato con nessuno, non ho mai avuto delle cure e non ho mai avuto del cibo; mi sono ridotto ad andare a mangiare gli avanzi che mettevano le altre famiglie ai loro gatti o cani. In pratica li terrorizzavo, così scappavano e avevo tutto il cibo per me, cosa che però non mi piaceva fare perché mi sentivo una specie di bulletto.
Siccome sto per morire, vorrei che tu leggessi questa lettera e vorrei che dessi una risposta ad alcune domande: ho pensato di poter tornare a casa e stare con te, così mi potrai portare dal veterinario per farmi sentire meglio, per avere delle coccole, per essere più felice e sentirmi a mio agio.
Cosa ne dici?

Attendo ansiosamente una tua risposta
Tuono

 

RISPOSTA 1

Casoli, 13 gennaio 2016

Caro Tuono,
ho letto la tua lettera e sono rimasto davvero commosso da cosa ti è successo in questi quattro anni.
Puoi tornare da me e vivere con me, avrai una vita libera, giocheremo sempre insieme, ti comprerò quello che vuoi mangiare, ti coccolerò sempre e, soprattutto, spenderò qualsiasi cifra pur di farti guarire completamente.
Ti aspetto con ansia
Andrea

RISPOSTA 2

Casoli, 13 gennaio 2016

Caro Tuono,
ti scrivo perché ho ricevuto la tua lettera e leggendola, mi sono sentito un verme ad averti abbandonato. Ho letto anche le richieste che mi hai scritto.
Ti rispondo di sì, vorrei tornare a essere il tuo padrone e non ti abbandonerò mai più.

Un abbraccio
Arment

P.S.: Ritorna al più presto

Candeloro Andrea e Salahi Arment
Classe 2^ C
Scuola Secondaria di I grado Casoli
Istituto Comprensivo “ G. De Petra”- Casoli – (CH)