giornalisti-in-erba

Un orso come amico

C’era una volta un cacciatore che viveva tutto solo in una casina nella neve e non sapeva che c’era un orso nella sua cantina. Era la vigilia di Natale e il cacciatore aveva già messo una ghirlanda sulla porta. Mentre decorava il suo albero mormorava: – sono tanto solo, non ho neanche un amico e nessuno viene mai a trovarmi. Chissà se Babbo Natale mi porterà un amico, sarebbe il più bel regalo per me. –
Nella cantina intanto l’orso dormiva beato. Mancavano poche ore a Natale e il cacciatore pensò di scendere in cantina a prendere del buon vino. In quel momento l’orso si svegliò e si accorse della presenza del cacciatore. C’era molto buio e l’uomo allungò la mano per cercare la botte, ma afferrò il naso dell’orso e disse: – questo vino è ghiacciato!!! – … e cercava di aprire la botte girando il naso dell’orso da una parte e dall’altra! Il povero orso urlò dal dolore e allora il cacciatore chiese: – ma come, non sei un fiasco?! – No! – disse l’orso. – Il allora cacciatore fuggì su per le scale pensando che fosse un mostro. L’orso seguì l’uomo e lo pregò di non fargli del male. Ma il cacciatore aveva già preso il fucile; l’orso allora si nascose sotto l’albero di Natale. – Non uccidermi, ti prego, non ho nessun amico ma … sono un tipo allegro, ho lavorato nel circo e ho fatto ridere i bambini! – disse l’orso. Intanto l’orologio batteva dodici colpi … era già Natale! L’uomo guardò l’orso e pensò: – aspettavo il regalo nel camino e invece l’ho trovato in cantina … quanto è furbo quel babbo Natale!!! – Vieni amico orso … non saremo più soli!

Con questa storia, vogliamo dire a tutti che più staremo insieme e più saremo felici, perché solo se lo vorremo, potremo essere tutti amici nel mondo!

Classe II E
Scuola Primaria “E. De Amicis”
sede “Nazario Sauro”
PALERMO