mondoscuola

Un silenzio freddo, Diregiovani racconta il Viaggio della Memoria 2017

Roma – Un grande e silenzioso freddo. Visitare il ghetto nazista di Cracovia e i campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau è stato questo per i ragazzi, ma anche molto altro. Un modo per scoprire la voglia di vivere e coltivare la memoria storica, l’occasione per ascoltare il racconto dei testimoni, le sorelle Bucci, sopravvissute alla tragedia dello sterminio del popolo ebraico nel corso della seconda guerra mondiale ad opera della Germania nazista. Diregiovani.it ha raccolto le voci degli studenti che hanno partecipato al Viaggio della Memoria organizzato il 18 e 19 gennaio dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con l’Unione delle comunità ebraiche italiane (Ucei) e del Dipartimento per le Pari Opportunità.

A partecipare al viaggio, oltre a cento studenti e studentesse, agli insegnanti e ai rappresentanti dei genitori, anche il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, la presidente Ucei Noemi Di Segni, il consigliere del Consiglio Superiore della Magistratura (Csm) Ercole Aprile, le sorelle Andra e Tatiana Bucci, sopravvissute allo sterminio, il rabbino Gad Fernando Piperno ed una delegazione sinti. Ghetto nazista di Cracovia, antico quartiere ebraico di Kazimierz e sistema concentrazionario di Auschwitz-Birkenau. Queste le tappe del viaggio nel corso del quale Miur e Ucei hanno siglato una lettera d’intenti che rinnova la collaborazione per la diffusione della conoscenza della Shoah nelle scuole attraverso progetti di formazione e di studio sull’Olocausto. Una carta d’intenti è stata firmata anche da Miur e Csm, che si impegna in un programma pluriennale di sensibilizzazione e formazione nelle scuole e nelle università sui temi della Shoah, per il contrasto di ogni genere di discriminazione. Un ruolo particolare sarà riservato ai magistrati nelle attività e nelle riflessioni che nel 2018 saranno dedicate all’ottantesimo anniversario della promulgazione delle leggi razziali in Italia.