mondoscuola

Un Taramelli che parla di Taramelli

Roma – Andrea Taramelli, professore di Geografia fisica e Geomorfologia alla Scuola Universitaria Superiore IUSS Pavia, è l’ultimo erede della dinastia Taramelli.

Al suo trisavolo, Torquato Taramelli, al quale è intitolato il prestigioso Liceo Scientifico della città, si deve il disegno della prima carta sismica dell’Italia, che riporta una sintesi statistica delle distribuzione dei territori distruttivi, e persino la famosa Scala Mercalli, che nacque grazie ai rilievi da lui eseguiti insieme a Giuseppe Mercalli sui territori ligure e piemontese, colpiti dal sisma del 23 febbraio 1887.

Torquato Taramelli ha avuto un legame forte con Pavia. Alunno del Collegio Ghislieri, Professore di Geologia e Paleontologia e Rettore dell’Università di Pavia dal 1888 al 1891. Un legame che ancora si mantiene grazie alla presenza alla Scuola IUSS del suo ultimo erede, Andrea, e che si vuole rendere vivo raccontando agli studenti del Liceo Scientifico la figura, familiare e professionale, di Torquato Taramelli.

L’evento “Un Taramelli che parla di Taramelli” si terrà il giorno 19 ottobre, alle ore 11, presso il Seminario Vescovile di Pavia, in via Menocchio 26. L’incontro si svolgerà secondo il seguente programma:

ore 11 – Saluti del Rettore della Scuola IUSS, prof. Michele Di Francesco, e del Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico “T.Taramelli”, prof. Dario Codegoni

ore 11,30 – prof. Andrea Taramelli, Scuola IUSS, “Torquato Taramelli. Profilo storico e familiare”

ore 12 – prof. Gian Michele Calvi, Scuola IUSS, “Il ruolo di Torquato Taramelli nel post terremoto di Messina (1908) e la prima carta sismica”

ore 12,30 – Dialogo con gli studenti