giornalisti-in-erba

Un’app per famiglie divorziate

 

È arrivata da poco in Italia un’app che aiuta le famiglie separate o divorziate! L’app si chiama 2houses.com e attualmente costa 5.99. L’idea è nata in Belgio nel 2011 da Gill Ruidant ed è disponibile per Android e iOS. L’app fornisce un calendario condivisivo, un sistema di gestione, un diario per segnare virtualmente gli appuntamenti medici e scolastici, sportivi, le fotografie e la lista della spesa e una banca dati relativa grazie alle informazioni sui figli (altezza, numero di scarpe e così via). Gill ebbe questa idea perché anche lui, essendo separato dalla moglie, ne aveva bisogno per occuparsi al meglio di suo figlio.
2houses.com arriva appunto in Italia al costo di 5,99 euro grazie ad un padre torinese, Alfonso, che era iscritto al sito di Giuditta Pasotto (Gengle.it), Alfonso aveva conosciuto 2hauses.com in un suo viaggio in Belgio (l’app è ormai utilizzata da 56mila famiglie in Belgio, Francia, Germania, Stati Uniti e Canada) e aveva deciso di parlarne con Giuditta che colse subito l’idea e contattò immediatamente Gill Ruidant, che a suo volta accettò la proposta e in breve tempo fece uscire la versione italiana. Purtroppo le coppie separate o divorziate sono tante anche in Italia e infatti stando ai dati ISTAT nel 2014 sono stati celebrati 189.765 matrimoni e ogni mille unioni ben 320 sono finite con separazioni e 180 con divorzio!
Le altre app che però non sono in italiano che si trovano sul web sono molte: per esempio in U.S.A e Canada c’è “Oyr Family Wizard“ che costa 99.00 dollari l’anno e offre il contatto con dei professionisti come psicologi o avvocati. Un’altra app è twohappyhomes.com, che è gratuita e offre gli stessi servizi di 2hauses.com ma che invece costa 14,98 dollari al mese (accettano pagamenti anche con Paypal). Per i genitori separati c’è cozi.com, che è adatta anche alle famiglie unite: infatti per esempio fornisce lo spazio per salvare le ricette preferite di tutta la famiglia (ovviamente sia unita che separata) e fornisce una piccola guida su dove andare a cena. Più per famiglie divorziate è Bothparents, che è un sito online che offre la messaggistica, il photosharing, il calendario condiviso tutto in massima sicurezza.
Thedivorcelog.com funziona solo su Android e Ios a soli 3,81 dollari. La sua funzionalità è che permette di gestire non solo la vita familiare ma anhe tutti gli aspetti legati alla separazione. Per i bambini invece c’è kidganizer.com a 1,99 dollari: dà un accesso non solo ai genitori ma anche ai nonni e agli zii a un calendario sincronizzato sulle attività che fanno i bambini. E infine, se si conosce anche il francese, un’altra possibilità è easy2family.com, che dà la possibilità di accedere alla sezione “vacances“ in modo da poter organizzare un viaggio con il proprio figlio. Insomma, tutte queste app sono magnifiche ma secondo me è meglio quando non c’è la necessità di usarle…

Aurora Giraldo
Classe 1A – Scuola Secondaria di primo grado “Pieraccini” di Firenze