Un’avventura in bicicletta

Come le estati scorse anche quest’anno sono andata dai miei nonni a Tirrenia, in Toscana.
Mi piace molto stare in loro compagnia perché gli voglio tanto bene, ma anche perché mi accontentano in quasi tutto e posso approfittare di questi giorni per farmi delle lunghe passeggiate in bicicletta.
Infatti c’è una pista ciclabile che costeggia il mare e che collega Tirrenia con Marina di Pisa.
Ogni pomeriggio io e i miei nonni, con la scusa di mangiarci un gelato, prendiamo la bici e pedaliamo con piacere.
Un giorno, poiché i miei nonni non potevano uscire, ho deciso di non rinunciare alla passeggiata quotidiana e così sono andata da sola.
Mentre ero nella piazzetta di Tirrenia mi sono accorta che la bicicletta era diventata pesante e facevo fatica a pedalare, quindi mi sono fermata e………avevo bucato la ruota!!!
Che sfortuna!
Ero da sola e non sapevo come risolvere il problema.
E poi non avevo neanche il cellulare!
Ero molto preoccupata, quando mi sono accorta che arrivavano due ragazze, che avevo visto al mare sotto l’ ombrellone vicino al mio, che, gentilissime, mi hanno chiesto se avevo bisogno di aiuto.
Anche loro avevano la bici ma erano più attrezzate di me, infatti avevano una pompa per gonfiare le ruote.
Così insieme, tra una risata e l’altra, siamo riuscite a gonfiare un po’ la ruota e mi hanno accompagnato fino a casa.
Questa passeggiata in bicicletta è stata un po’ faticosa, ma divertente e mi ha dato la possibilità e il piacere di conoscere altre ragazze ma ho imparato che, è buona regola, quando si esce in bici, avere sempre una pompa per gonfiare le ruote.

ELISA MANGANIELLO
Classe 2 A
I.C. Pallavicini-plesso Bachelet-Roma