mondoscuola

Molise, ecco video contest contro il ‘gender gap’

contest moliseRoma – Un video contest per raccontare i propri sogni e aspirazioni, mostrare il proprio talento per le discipline scientifiche e tecnologiche, superando il “gender gap”. L’iniziativa e’ frutto di un accordo tra l’Ufficio Scolastico Regionale del Molise e la Fondazione Neuromed, in occasione del progetto del Miur Intitolato “Le Studentesse vogliono contare! Il mese delle Stem”.

La parola Stem sta per: Science, technology, engineering, mathematics. La partecipazione al concorso e’ aperta a tutte le studentesse che frequentano le classi III e IV degli Istituti Superiori. Il video dovra’ durare 60 secondi, essere originale e ispirato a Let’s STEM, ovvero: raccontare la scoperta del talento personale per la ricerca.

Nei video dovranno essere usate almeno tre di queste parole: ricerca, talento, scoperta, innovazione, science, technology, engineering ,math, cyber brain, neuro-scienze, sogno, passione coraggio, curiosita’, futuro, carriera, vita, hope, donna, cambiamento, gioco, opportunita’, uguaglianza, sfida, determinazione, capacita’. I video si possono inviare entro e non oltre le 12.00 del 30 aprile all’indirizzo: [email protected] Le vincitrici avranno l’opportunita’ di svolgere un periodo di training on the job nei laboratori di ricerca del Polo di Neurocibernetica “Cyber Brain” a Caserta.

“Un’occasione imperdibile per promuovere il proprio talento. Il ruolo della scuola e’ fondamentale nell’educare i giovani a superare gli stereotipi di genere. Proprio dalla scuola – ha detto Anna Paola Sabatini, direttore dell’Ufficio scolastico regionale del Molise – deve partire un messaggio forte, teso a una crescita culturale che e’ fondamentale per le nostre comunita’ e per l’intero Paese”. Per il Presidente della Fondazione Neuromed, Mario Pietracupa “la sfida di questo concorso e’ quella di partire da un settore, come quello scientifico e della ricerca, che rappresenta uno dei luoghi degli stereotipi di genere. Al contrario, la folta presenza femminile al Neuromed testimonia la scelta vincente di utilizzare il talento e le straordinarie capacita’ femminili per la crescita culturale e scientifica e il bene delle nostre comunita”.