mondoscuola

Visioni dal futuro per l’IIS Rosselli-Rasetti di Castiglione del Lago

Roma – Il mese di maggio è stato ricco di importanti appuntamenti per le Scuole Secondarie Superiori “Rosselli-Rasetti” di Castiglione del Lago. Nei primi giorni del mese l’istituto è stato la prima scuola a rappresentare l’Umbria alla prestigiosa Gara Nazionale di Informatica che, svoltasi a Brescia, ha messo a confronto lo studente della classe 4B, Gabriel Silvestri, con i migliori studenti di informatica provenienti da tutta Italia.

Anche la specializzazione di Meccatronica non è stata da meno, portando il “campione” locale Lorenzo Moroni della classe 4M alla Gara Nazionale di Meccanica che si è svolta a Conegliano Veneto. Entrambi i ragazzi hanno dovuto affrontare complesse prove teorico-pratiche che hanno testato le loro capacità e competenze ed hanno permesso ai nostri studenti di confrontarsi con i loro colleghi di tutta Italia.

La sinergia tra le specializzazioni di Meccatronica e di Informatica, coordinate rispettivamente dai professori Marco Coppetti e Carlo Garzi, è culminata negli incontri di formazione che si sono svolti a Milano presso la nuovissima ed ipertecnologica Microsoft House. Nella Digital Classroom, appositamente realizzata all’interno del nuovo edificio 4.0, che si trova presso Porta Nuova, gli studenti delle classi quarte e quinte di Meccatronica ed Informatica hanno potuto conoscere le nuove frontiere della tecnologia, grazie alle sessioni svolte da esperti e formatori di fama internazionale su temi come l’Intelligenza Artificiale e la Sicurezza Informatica, argomenti quanto mai attuali e significativi. La visita agli ambienti del Microsoft Technology Center ha messo i ragazzi di fronte ad innovativi e futuribili progetti di startup che, utilizzando l’Internet delle Cose (IoT), consentono di migliorare la qualità dell’insegnamento trasformando, ad esempio, qualunque superfice in una LIM o che, utilizzando caschi HoloLens, creano una mixed reality in cui visualizzare e interagire con oggetti virtuali in ambienti e situazioni reali.

Analogo interesse vi è stato per il progetto “Pure Air Zone” destinato alla purificazione dell’aria utilizzando sistemi biologici od il progetto “Emma” che, attraverso un sofisticato dispositivo indossabile al polso, consente a persone colpite dal morbo di Parkinson di ridurre gli effetti di questo terribile male e di poter tornare a scrivere e disegnare. La presenza di studenti e di docenti del Rosselli a queste attività non è stata un evento isolato, ma l’inizio di una apertura verso realtà di livello nazionale e verso una più intensa ed attiva collaborazione tra il mondo della tecnologia, dell’industria e il mondo della scuola, che permetterà nei prossimi anni ad altre classi e docenti di Castiglione del Lago di seguire questo percorso di eccellenza. Per la Dirigente Scolastica, prof.ssa Eleonora Tesei, la partecipazione della scuola a iniziative come queste confermano la validità del percorso di formazione svolto a scuola e collocano le Scuole Superiori di Castiglione del Lago tra le più innovative della regione.