tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Inizia la sfida di ExoMars: la sonda è partita
Oggi 14 marzo 2016, tutto il Mondo è rimasto incollato davanti gli schermi per seguire la diretta di una missione che apre la strada verso il futuro dell’esplorazione spaziale marziana. Al cosmodromo grazie ad un Proton russo, è iniziato il viaggio della sonda ExoMars, prima parte di una missione che avrà il suo completamento nel 2018. Lo scopo di ExoMars è trovare tracce di vita passata o presente e fornire una dettagliata analisi del pianeta per tracciarne un esatto ritratto geochimico e geofisico. Oltre a questo, ExoMars individuerà anche ostacoli e rischi per le missioni umane, attese da qui a vent’anni. La prima missione porterà in circa 9 mesi sul pianeta Rosso due sonde: una sonda madre, ExoMars Trace Gas Orbiter (TGO) e un lander (EDM), denominato Schiaparelli in onore dell’astronomo italiano famoso per i suoi studi su Marte. La seconda missione prenderà il via nel maggio 2018, l’obbiettivo è portare sul Pianeta Rosso un innovativo rover capace di muoversi e analizzarne il suolo.

Hanan al-Hroub è la professoressa migliore del mondo
Si chiama Hanan al-Hroub, ed è la professoressa migliore del mondo. Ad annunciare il suo nome, è stato Papa Francesco attraverso un video messaggio proiettato a Dubai nel corso della cerimonia di premiazione avvenuta ieri pomeriggio. Ad organizzare l’evento è stata la Varkey Foundation, una delle più grandi organizzazioni internazionali in tema di educazione e formazione degli insegnanti, che per il vincitore ha messo in palio un premio da un milione di dollari. Hanan, insegna alla Samiha Khaleel Girl’s School di Ramallah, e ha messo a punto un metodo per ridurre le tensioni e creare relazioni oneste e fiduciose con i propri studenti. L’insegnante “si è detta felicissima del risultato”, definendo il riconoscimento “una vittoria per la Palestina e gli insegnanti palestinesi”.

Earth Day, Rocco Hunt in concerto gratuito a Villa Borghese
Sarà Rocco Hunt il Testimone 2016 del Concerto per la Terra di Earth Day Italia. Dopo il successo ottenuto sul palco del Festival di Sanremo, dove con il brano “Wake up” ha stupito critica e pubblico, Rocco ha deciso di dedicare una tappa del suo nuovo tour alla Terra. Il 22 aprile, in occasione della 46ma Giornata Mondiale della Terra, Hunt darà la sveglia al pubblico di Villa Borghese a Roma per ricordare a giovani e meno giovani quanto sia importante muoversi in prima persona per l’unica casa che abbiamo. “Il legame con la mia terra- dichiara il giovane rapper campano- è stato fin da subito fondamentale per la mia ispirazione musicale e per la mia crescita. Come canto in Wake Up, io ‘Non dimentico mai le radici perché in questa terra c’è scritto chi siamo’. La mia terra sta soffrendo l’ignoranza seminata nel corso degli anni con rifiuti, veleni e fumi tossici e più passa il tempo e piu’ si scoprono altre brutte sorprese. Spero che la mia generazione possa cambiare qualcosa, nel modo di pensare, nel modo di agire”.

L’eccellenza della robotica arriva nella Capitale: ecco RomeCup
La RomeCup, l’eccellenza della Robotica a Roma, promossa dalla Fondazione Mondo Digitale, compie dieci anni e torna con la formula vincente di tre eventi in uno: area dimostrativa, competizioni e laboratori per le scuole. Nella capitale dal 16 al 18 marzo sono attesi oltre 5mila studenti da tutta Italia, aziende, università e centri di ricerca per evidenziare il ruolo e le potenzialità della robotica nel futuro del nostro Paese.  L’iniziativa è promossa in collaborazione con ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Roma Capitale, Città Educativa di Roma, Comau spa, ENEA, Media Direct, Sapienza Università di Roma. In parallelo alla RomeCup si svolgono le prime ‘Olimpiadi nazionali di Robotica Educativa’ indette dal MIUR e rivolte agli studenti della scuola secondaria di secondo grado. Nell’area espositiva ‘La fabbrica dei campioni’ i progetti delle scuole selezionati per la fase finale. Diregiovani.it è media partner dell’evento.

14 marzo: si celebra oggi il Pi greco Day
Oggi 14 marzo si festeggia il Pi greco. La prima celebrazione del “Pi Day” si tenne nel 1988 all’Exploratorium di San Francisco, per iniziativa del fisico statunitense Larry Shaw, in seguito insignito del titolo di “Principe del pi greco”. Mai come quest’anno, quella di oggi è una ghiotta occasione per ricordare l’importanza della matematica nella conquista dello spazio, che proprio in queste ore torna alla ribalta con il lancio della missione europea ExoMars. Nato per avvicinare i giovani alla matematica, in questo giorno sono diversi gli eventi organizzati in tutto il mondo. Il calendario della prima manifestazione prevedeva un corteo circolare attorno ad uno degli edifici del museo e la vendita di torte alla frutta, decorate con le cifre decimali del pi greco. In questi giorni nei dipartimenti di matematica in varie istituzioni nel mondo si coglie l’occasione per organizzare delle feste. La celebrazione avviene anche in comunità virtuali come Second Life e Facebook. Il 14 marzo 2010 Google ha reso omaggio alla giornata del pi greco con una versione artistica del proprio logo.