tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani


Oggi convegno Unicef per la Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze
“Oggi nel mondo ci sono oltre 700 milioni di donne che si sono sposate in età minorile e che hanno dovuto rinunciare ad avere una crescita normale, fisica e mentale. Ogni anno 15 milioni di matrimoni hanno per protagonista una minorenne; una volta su tre si tratta di una bambina con meno di 15 anni”, ha sottolineato il Presidente dell’UNICEF Italia Giacomo Guerrera in occasione della Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze che ricorre oggi. Per l’occasione, UNICEF Italia organizzerà a Roma alle 18, presso “La Nuova Pesa – centro per l’arte contemporanea” l’incontro “Bambine, non spose. Ne parliamo con…” in cui Interverranno: Emma Bonino, Paolo Crepet, Valeria Fedeli, Giacomo Guerrera, Simona Marchini, Susan Namondo Ngongi. Durante l’evento, l’UNICEF presenterà il Programma “Bambine Non Spose” dedicato in particolare a proteggere, istruire e valorizzare le bambine e ragazze della Giordania, dell’Eritrea, del Niger, del Ghana e del Bangladesh.

Allarme anabolizzanti tra gli under 18. Voglia di imitare al primo posto
“Il consumo di anabolizzanti si diffonde sempre di più tra i minorenni, parliamo di ragazzi di 15-16 anni ma ci arriva notizia anche di bambini di 12 anni che stanno cominciando ad assumere sostanze anabolizzanti”. È questo l’allarme lanciato a Napoli dal professor Luigi Di Luigi, endocrinologo e specialista di medicina sportiva all’Università di Roma Foro Italico, nel corso della tavola rotonda sulla fertilità e sessualità maschile all’apertura della settimana della prevenzione. “Sicuramente nelle palestre già dai 15 anni c’è il rischio – ha spiegato Di Luigi – che un ragazzo per questioni sociali, per voler apparire come detta la pubblicità, possa ricorrere a questi presidi”. Farmaci che sviluppano la muscolatura ma che “in età adolescenziale può bloccare la crescita dei ragazzi oltre a tutti i danni cardiovascolari, di sviluppo della fertilità, di possibile insorgenza di tumori del fegato”.

Scuola. Al via il concorso Ecolamp-Legambiente sul riciclo dei Rifiuti elettrici
A poche settimane dell’entrata in vigore del decreto “uno contro zero”, Ecolamp e Legambiente lanciano il concorso per le scuole “Accendiamo l’idea – Dove lo Butto?”, giunto alla terza edizione e dedicato quest’anno proprio alla raccolta differenziata dei Rifiuti Elettrici ed Elettronici (Raee) di piccolissime dimensioni. Dal 22 luglio 2016, infatti, e’ in vigore il decreto ministeriale 121, meglio conosciuto come decreto “uno contro zero”, che disciplina le modalità semplificate per il ritiro gratuito, da parte dei distributori, dei Raee di piccolissime dimensioni (inferiori ai 25 cm). Con esso smartphone, spazzolini elettrici, tablet, video game console, lampadine e numerosi altri piccoli apparecchi elettrici o elettronici non più funzionanti, possono essere ora conferiti nei punti vendita di maggiori dimensioni senza alcun obbligo di acquisto. Per questo “Accendiamo l’idea! – Dove lo butto?” ha pensato di sottoporre questi temi all’attenzione degli studenti che vorranno mettersi alla prova e partecipare al concorso, invitando anche i loro insegnanti ad approfittare di quest’occasione per dedicare un po’ di tempo ai temi della sostenibilità ambientale.

Facebook sfida Linkedin: Arriva Workplace
Facebook sfida Linkedin lanciando una nuova piattaforma denominata Workplace. L’applicazione, somiglia molto a Facebook. È infatti dotata di video streaming e delle chat, ma viene mantenuta completamente separata dai profili pubblici degli utenti. È stata disegnata appositamente per rimpiazzare i ‘vecchi’ strumenti di business, come le e-mail. In una delle ultime interviste, la compagnia ha fatto sapere :”Abbiamo visto che Facebook riesce a mantenere le persone in contatto con i propri amici e famigliari, Workplace fa lo stesso con i colleghi di lavoro. Abbiamo portato il meglio del nostro social network anche sul posto di lavoro”. Facebook Workplace a partire da oggi è disponibile “per ogni organizzazione che voglia accedervi – spiega una nota. – Abbiamo lanciato la versione beta che conta più di 1.000 organizzazioni che la utilizzano in tutto il mondo, in ogni continente ad eccezione dell’Antartide, e più di 100.000 gruppi già attivi”.

Mika ‘One man show’ per Rai2
Un evento in prima serata su Rai2 che vedrà Mika nelle vesti di “One man show”. Il cantante sarà infatti il protagonista assoluto sulla seconda rete Rai, con il programma “Stasera CasaMika”, diviso in quattro appuntamenti. Stasera CasaMika sarà il luogo in cui Mika porterà quanto di più curioso ha trovato nel suo viaggio e in cui accoglierà tanti ospiti speciali che insieme a lui daranno vita a inedite e originali performance, oltre a conversazioni surreali e divertenti, spunto per discussioni straordinarie su tematiche di attualità. Nel corso di ogni puntata dello show prodotto da Rai2 in collaborazione con Ballandi/Multimedia non mancheranno anche tanti momenti per riflessioni su tematiche sociali. Un progetto molto articolato ma allo stesso tempo all’insegna dell’originalità, della creatività e della follia, ingredienti essenziali per avere un prodotto di successo. E nella sua casa ci sarà spazio per ballare, cantare, raccontare l’Italia attraverso gli speciali incontri che Mika sta realizzando in questi giorni dal nord al sud del Paese, isole comprese.