tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg diregiovani

Nuova edizione del Tg diregiovani

Enel: approvato un maxi investimento per la fibra
E’ notizia di ieri che i massimi dirigenti dell’importantissima azienda italiana hanno deliberato un maxi investimento da 2,5 miliardi di euro, stanziato per i prossimi anni, per la copertura in fibra ottica di 224 città italiane. Il consiglio di amministrazione dell’Enel ha comunicato che intende operare nel campo della nuova rete di fibra ottica già nei primi anni Enel ha intenzione di collegare alla sua nuova rete a fibra ottica più di 7 milioni di appartamenti sparsi in tutta la nazione ed è stato già trovato un protocollo d’intesa tra la grande società italiana e due colossi delle telecomunicazioni quali Vodafone e Wind.
La grande società che gestisce la rete elettrica italiana ha intenzione di utilizzare le sue linee già esistenti quali armadi a strada e a muro , sostegni di basta, media e alta tensione, per costruire una nuova linea a fibre ottiche che riesca a collegare diverse città italiane.

La micro capsula contro l’Alzheimer
Una speranza in più sul fronte della lotta alla malattia di Alzheimer arriva dal Politecnico Federale di Losanna (Svizzera), dove è stata sviluppata una capsula contenente anticorpi specifici capaci, a poco a poco, di ripulire il cervello ammorbato dalle proteine beta amiloidi, ritenute sia un marcatore della malattia che dirette responsabili. La micro capsula, che misura pochi millimetri, non si assume come un qualsiasi farmaco, ma viene impiantata sotto cute. E’ costruita con materiale biocompatibile e rilascia gradualmente degli anticorpi che vanno a finire nel flusso sanguigno che raggiunge il cervello. Qui si occupano di ripulirlo dai frammenti delle molecole tossiche, liberandolo dalla possibile causa della demenza e della degenerazione della malattia stessa.

A Milano 12 nuove colonnine di ricarica per veicoli elettrici
In vista della finale di Champions League, in programma a San Siro il 28 maggio 2016, A2A, che ha sviluppato un proprio sistema di gestione della ricarica, e Nissan, che ha progettato e fornito le colonnine di ricarica rapida, doteranno la città di una infrastruttura all’avanguardia che rimarrà a titolo gratuito al Comune di Milano. Le nuove stazioni di ricarica potenzieranno l’infrastruttura attuale gestita da A2A, che a Milano si compone di 32 colonnine di ricarica accessibili al pubblico grazie al progetto di mobilità sostenibile, E-moving. L’iniziativa è la più grande in Italia per il numero di infrastrutture di ricarica rapida installate in una singola città. Le nuove infrastrutture permetteranno una ricarica dell’80 per cento della batteria in massimo 30 minuti.

Race, il colore della vittoria
Ha riscritto la storia dello sport mondiale e, attraverso la sua forza e le sue vittorie, la storia dell’intera umanità. L’incredibile avventura di Jesse Owens arriva sul grande schermo con Eagle Pictures dal 31 marzo con “Race – il colore della vittoria”, il film diretto da Stephen Hopkins con Stephan James (Selma – la strada per la libertà) e Jeremy Irons (La corrispondenza).
A 35 anni dalla sua morte, “Race – il colore della vittoria” racconta la storia dell’atleta vincitore di quattro medaglie d’oro alle Olimpiadi di Berlino del 1936 attraverso la voce di sua figlia Marlene, promettendo di smentire alcune falsità sulla vita del campione come, ad esempio, di quando il Führer non volle stringergli la mano.

Adele in concerto contro i terroristi
Adele in un concerto a Londra ha voluto ricordare le vittime degli attentati di ieri a Bruxelles, insultando i terroristi. Sul palco della O2 Arena della capitale, la cantante britannica ha dedicato la sua canzone ‘Make you feel my love’ alle vittime del terrorismo. Ha chiesto di illuminare l’ambiente con accendini e telefoni cellulari per accompagnarla nella canzone-tributo per le oltre 30 persone rimaste uccise negli attacchi nella capitale del Belgio. “Questa è per Bruxelles. Voglio che tutti voi cantiate con me”, ha detto la star al suo pubblico. Adele ha anche insultato i terroristi con parole piene di rabbia. “Siamo tutti qui per lo stesso motivo. Siete venuti qui per sentirmi cantare e io sono qui per farvi divertire, quindi siamo tutti uniti e questo ci rende migliori di quei f…”, ha detto la cantante.