tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg diregiovani

Nuova edizione del Tg diregiovani

 

Sony: lo scontro si sposta dalle console agli smartphone

Dopo l’ingresso di Nintendo nel mondo degli dispostivi mobili Sony non è rimasta a guardare, lo scontro tra colossi nipponici si sposta dalle console agli smartphone. Sony Computer Entertainment (SCE) ha annunciato che sta formando una nuova società specificamente per sviluppare giochi per dispositivi mobili. “ForwardWorks” sarà ufficialmente incorporata il 1 ° aprile – il giorno stesso in cui avverrà la fusione tra SCE con Sony Network Entertainment International (Snei) per creare Sony Interactive Entertainment (SIE), una nuova attività dedicata alla PlayStation. I titoli e i personaggi di PlayStation esistenti saranno utilizzati per creare giochi per i dispositivi mobili, inclusi smartphone Android e iOS per gli utenti in Giappone e Asia, ma la società ha lasciato intendere che ci sarà una possibilità di espansione in altri territori dopo il lancio iniziale in quei paesi. Il CEO di Sony Interactive Entertainment, Atsushi Morita, sarà a capo dell’intero progetto a Tokyo.

Toyota Prius: l’ibrida da 1000 chilometri

Ha debuttato al Salone Internazionale dell’Auto di New York 2016 la seconda generazione di Toyota Plug-in Hybrid Electric Vehicle, evoluzione del sistema ibrido già disponibile su altri sette modelli del marchio e sviluppata tenendo presenti tre fattori chiave: piattaforma Toyota New Global Architecture (TNGA), design e un nuovo sistema Full Hybrid. Toyota assicura che la nuova Prius Plug-In è in grado, in modalità elettrica, di percorre fino a 50 km con velocità massima di 135 km/h. Ma il vero punto di forza sta nella guida in modalità ibrida: con un pieno, si possono percorrere fino a 965 km e i consumi dichiarati nel ciclo misto sono di 1,4 litri per 100 chilometri, a fronte di emissioni di CO2 di appena 32 g/km. Il pacchetto di sicurezza Toyota Safety Sense Plus comprendente un sistema Pre-Crash con rilevamento pedoni e frenata automatica d’emergenza.

I Rolling Stones a Cuba

I quattro britannici hanno subito trovato il modo di definire il Presidente degli Stati Uniti un «opening act», una specie di supporter, del loro primo, e di sicuro ultimo, concerto cubano, che si terrà venerdì sera alla Ciudad Deportiva. Con la chiusura con il botto all’Avana la tranche sudamericana del tour: che dal 2012 avrebbe fruttato, secondo Billboard, 400 milioni di dollari. Il concerto sarà filmato, il che porterà ulteriori introiti, utilissimi viste le spese spettacolari di trasporto di tutto ciò che necessita. Da Miami sono arrivati 61 container e un cargo pieno di attrezzi, più laborioso il trasporto della crew, 350 persone, che l’organizzazione voleva portare su una nave da crociera per risparmiare i costi del soggiorno.

L’FBI sblocca l’iPhone senza l’aiuto di Apple

All’Fbi non serve piu’ l’aiuto di Apple. Il giorno 21 marzo, poco dopo il termine della conferenza stampa di Apple in cui ha presentato i nuovi iPhone SE e iPad Pro 9.7, l’FBI ha reso noto di essere in grado di sbloccare l’iPhone 5C dell’attentatore nella strage di San Bernardino e di non aver bisogno della backdoor chiesta ad Apple. Per questo ha chiesto e ottenuto l’annullamento dell’udienza che avrebbe dovuto tenersi il giorno 22 marzo presso il tribunale di Riverside. In questa sede, la società di Cupertino Apple avrebbe motivato al giudice il perchè del suo secco “NO” alla richiesta dell’intelligence governativa di creare una backdoor per iOS con lo scopo di riuscire ad accedere ad un iPhone bloccato.

PornHub punta sul visore 3D

Ad affrontare la nuova frontiera il colosso del settore Pornohub, un sito da 60 milioni di visitatori unici al giorno. L’idea, ai dirigenti del portale, è venuta confrontando l’avanzamento della tecnologia, da un lato, e la sua scarsa applicazione dall’altro. In poche parole se i visori come Oculus Rift, Samsung Gear Vr e Google Cardboard esistono e sono già in vendita perchè non utilizzarle per usufruire di contenuti pornografici. Gli iscritti al sito possono così ‘godere’ di scene a 180 gradi e 360 gradi, da visualizzare sul pc con Oculus Rift e in mobilità con Samsung Gear VR e Google Cardboard. Il canale per l’esperienza aumentata, messo a disposizione del sito, è al momento gratuito, l’industria del porno può permetterselo, poi, di sicuro, arriveranno le formule in abbonamento.