tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

https://youtu.be/NOo5EbTnhqU

Italiani di nuovo soddisfatti delle loro condizioni di vita
Non accadeva da cinque anni. Gli italiani ritornano ad essere positivi per il futuro. Secondo le ultime indagini dell’Istat sono migliorate le stime relative al giudizio delle famiglie sulla soddisfazione per le loro condizioni di vita. Rispetto al 2015, migliorano i dati campionari sulla percezione della situazione economica di famiglie e individui, mentre è stabile la soddisfazione per gli aspetti relazionali tra cui famiglia e amici, la salute e il tempo libero. In lieve aumento anche la soddisfazione degli occupati per il lavoro. Al contrario, invece, sono in aumento le segnalazioni di problemi come la presenza di sporcizia nelle strade e le difficoltà di collegamento con i mezzi pubblici, indicato come molto presente da una quota crescente di famiglie. Nelle regioni del Centro e nel Mezzogiorno il problema criminalità appare il più sentito, oltre al traffico e alle difficoltà di parcheggio. Al Nord il primo pensiero è invece l’inquinamento dell’aria.

Fobie azzerate con l’intelligenza artificiale
Azzerare fobie, far scomparire paure e traumi. Questo l’obiettivo di una nuova ricerca pubblicata su ‘Nature Human Behaviour‘. Studio che potrebbe portare benefici, in particolar modo, a soggetti vittime di disturbi post traumatici. La ricerca pubblicata è frutto di un intenso lavoro portato a termine da un team di neuroscienziati. Un sodalizio scientifico tra l’Università di Cambridge e ricercatori del Giappone e Stati Uniti. Al momento lo studio è stato condotto su un numero molto limitato di soggetti, 17 volontari, ma, i ricercatori, nutrono molte speranza su una sua applicabilità su vasta scala. Il meccanismo della ricerca è semplice. Poter leggere all’interno del cervello episodi e immagini traumatiche e rimuovere il tutto con una combinazione di intelligenza artificiale e tecnologia di scansione cervello. Una tecnica questa, volta a superare quella attualmente in uso in cui i pazienti vengono esposti alla propria fobia nella speranza che imparino a non averne paura.

Twitter banna il suo fondatore…per errore!
Un errore interno. Così è stato catalogata la sospensione dell’account Twitter del fondatore Jack Dorsey messa in atto dallo stesso social network. Un ban durato per quindici lunghi minuti durante i quali chiunque cercasse @jack riceveva in cambio un messaggio che avvertiva dell’avvenuta sospensione. E se inizialmente si è pensato ad un attacco hacker ci si è dovuti smentire. Lo stesso Dorsey ha parlato di un malfunzionamento interno. La disattivazione dell’account del fondatore è solo l’ultima delle “cattive” notizie che arrivano dalla piattaforma di microblogging. Dopo mesi, la cessione di Twitter rimane ancora in ballo. Apparentemente, nessun grande colosso vuole correre il rischio di fare un acquisto sbagliato. Per il social si prospettano così altri mesi di pura sopravvivenza.

Kanye West ricoverato in ospedale per esaurimento nervoso
Kanye West ricoverato per esaurimento nervoso. Il rapper è stato portato all’ospedale Ronald Reagan UCLA Medical Center di Los Angeles contro la sua volontà. West si sarebbe opposto fortemente alla decisione del suo medico tant’è che è stato necessario l’intervento della polizia, arrivata poco dopo a placare gli animi. Tanto stress, una grave mancanza di sonno e alcuni problemi matrimoniali. Sarebbero queste le cause dell’esaurimento nervoso di Kanye. Il ricovero, quindi, è stato approvato a titolo precauzionale per “il bene e la sicurezza” del cantante. Lo staff di West, intanto, ha subito precisato che l’ospedalizzazione dell’artista non è stata causata da alcool o droga al contrario di quanto avevano rivelato le prime indiscrezioni. A difendere la “reputazione” di West anche la suocera Kris Jenner: “Kanye è solo esausto” per i numerosi impegni lavorativi che ha dovuto affrontare nell’ultimo periodo.

Instagram Live, presto attive le dirette
La diretta sta prendendo sempre più piede. Lo sanno bene gli utenti di Instagram che, nel nuovo aggiornamento che arriverà presto anche in Italia, vedranno aggiungersi Instagram Live. All’inseguimento di Facebook e Snapchat, il social network, inizialmente dedicato alle fotografie, lancia le dirette. Una nuova funzionalità che arriva a un mese dai test effettuati in gran segreto. “Instagram Live ti aiuterà a connetterti con i tuoi followers sul momento”, scrive il social sul suo blog. Sul momento perché il video, che può essere registrato per un massimo di 60 minuti, sparisce nel nulla una volta chiuso. Un’opzione che evita qualsiasi imbarazzo da diretta e garantisce la privacy. Ma le novità non si chiudono con le dirette. Con il nuovo aggiornamento, si potranno inviare foto e video privatamente a una singola persona o a un gruppo di persone e vederle sparire dopo che il destinatario ha visionato il contenuto.