tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Violenza donne: oggi la Giornata mondiale per dire ‘basta’
Si celebra oggi in tutto il mondo la Giornata per l’eliminazione della violenza sulle donne, istituita dall’Onu e celebrata il 25 novembre di ogni anno. Secondo le Nazioni Unite, la metà delle donne uccise in Europa tra il 2008 e il 2010 è morta per mano di qualcuno che la amava, un membro della famiglia. Lo stesso dato per gli uomini scende al 15%. Nel mondo solo 119 Paesi hanno approvato leggi sulla violenza domestica e 125 sulle molestie a sfondo sessuale. In Italia si stima che il 21,5% delle donne fra i 16 e i 70 anni (pari a 2 milioni 151 mila) abbia subito comportamenti persecutori da parte di un ex partner nell’arco della propria vita. Se si considerano le donne che hanno subito più volte gli atti persecutori, queste sono il 15,3%, mentre quelle che hanno subito lo stalking nelle sue forme più gravi sono il 9,9%. E’ quanto emerge dall’indagine Istat ‘Stalking sulle donne – Anno 2014’.

Allerta meteo, grado rosso in Liguria e Piemonte
Il maltempo continua a flagellare l’Italia con forti piogge e temporali. A preoccupare è soprattutto la situazione al nord e nello specifico in Liguria e Piemonte dove l’allerta meteo rimane al grado rosso per rischio idrogeologico. In totale, sono caduti più di 160 litri di pioggia per metro quadrato sulla Liguria di Ponente, dove sono state sfollate più di 200 persone. In Piemonte, invece, picchi di 130 litri per metro quadrato in sole sei ore la scorsa notte. In Liguria l’Argentina è uscito dagli argini a Montalto, Morini di Triora e Badalucco. Sul punto di esondare anche l’Armea a Sanremo. In Piemonte le precipitazioni hanno determinato ulteriori incrementi dei livelli idrometrici nell’Alto Tanaro. Torna, così, l’incubo alluvione del 5 e 6 novembre 1994, quando le province di Cuneo, Asti e Alessandria furono pesantemente colpite dai danni causati dalle esondazioni dei fiumi Po, Tanaro e di numerosi affluenti.

Bando al riposo. Nuovo progetto per Marco Mengoni
La fine di un progetto è sempre l’inizio di qualcosa di nuovo”. Così Marco Mengoni ha annunciato cosa accadrà nell’immediato suo futuro. Esce oggi Marco Mengoni Live, il nuovo album che chiude il cerchio della playlist in divenire. Un progetto nato due anni fa e che culmina proprio con questo cofanetto in uscita in tre versioni. Un viaggio nel recente passato ma anche nel presente. In Marco Mengoni Live spazio a hit degli album precedenti, esecuzioni live ma anche a 5 nuovi brani. Tra gli inediti la ballad Sai che e un duetto internazionale per Ad Occhi Chiusi, cantata con Paloma Faith. Album in uscita e un tour che continua a mietere successi. Di impegni Marco Mengoni ne ha tanti ma questo non sembra pesargli. E lo conferma lui stesso. “Sto arrivando alla fine di un percorso importante e mi sono ripromesso di riposarmi ma sicuramente non lo farò, perché inizierò a pensare a qualcosa di nuovo”.

Studi e cerchi lavoro? Arriva Taskhunters, il “collocamento” su smartphone
Si chiama Taskhunters la prima piattaforma in Italia che permette agli universitari di mantenersi agli studi grazie a piccoli lavoretti. Fare la spesa al supermercato, ritirare le camicie in tintoria, piccoli traslochi, commissioni in posta, dog sitter, assistenza informatica. Sono solo alcuni esempi. Tramite l’app per smartphone di Taskhunters gli utenti possono postare la propria richiesta indicando prezzo e condizioni, scegliendo tra più categorie. L’app è disponibile per Android su Google Play e per iOS su Apple Store. Gli studenti universitari possono candidarsi per svolgere alcune attività. Accettare il compenso o contrattare un importo più elevato. Chi posta l’offerta potrà scegliere a chi assegnare il lavoro, selezionando lo studente più adatto tra le persone che si sono proposte. Una volta completato il lavoro, il pagamento si effettua online attraverso la piattaforma Stripe. Alla fine il committente e lo studente possono scriversi recensioni a vicenda.

“Nessuna conseguenza” , nuovo singolo per Fiorella Mannoia
Da oggi 25 novembre, proprio nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne arriva in radio “Nessuna conseguenza”, il nuovo singolo di Fiorella Mannoia estratto dall’album di inediti “Combattente”. Dopo il primo singolo “Combattente”, anche “Nessuna conseguenza” racconta una storia di lotta quotidiana e soprattutto della forza di reagire. Il brano, scritto da Federica Abbate e Cheope, affronta il tema della violenza psicologica sulle donne, purtroppo sempre tristemente attuale, e della capacità di uscirne e di rinascere. Sempre oggi, su Vevo, sarà online il video di “Nessuna conseguenza”. Dopo il video di “Combattente”, si tratta del secondo capitolo di “Combattenti”, un progetto che può a tutti gli effetti essere definito un cortometraggio, in cui la regista Catucci ha raccontato “per immagini” alcuni brani dell’album.