tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Addio a Franca Sozzani, direttrice di Vogue Italia
Se ne è andata all’età di 66 anni Franca Sozzani, da una vita alla guida di Vogue Italia. E al lavoro si è dedicata fino all’ultimo, seguendo le sfilate e mai abbandonando il suo impegno nella ricerca come Presidente della Fondazione Istituto Europeo di Oncologia. Un impegno nato all’indomani della scoperta del cancro incurabile che la affliggeva da anni. . A darne l’annuncio ufficiale è stato Jonathan Newhouse, Chairman e Chief Executive della Condé Nast. L’uomo ha definito la notizia “la più triste che abbia mai dovuto comunicare”, definendo la scomparsa come una perdita incalcolabile, per tutto il mondo della moda. “Ha reso Vogue Italia una delle voci più potenti della moda e della fotografia, portando la rivista ben oltre i tradizionali confini dell’editoria”, ha aggiunto Newhouse. Sul sito internet di Vogue il nome Franca e un cuore, un sobrio omaggio per ricordare la regina della moda.

Delitto di Garlasco: indagato un amico del fratello di Chiara
Sul delitto di Garlasco non si può ancora scrivere la parola fine. Dopo l’esposto presentato dalla mamma di Alberto Stasi, la procura di Pavia ha deciso di aprire una nuova inchiesta sulla morte di Chiara Poggi. E c’è già un indagato. Si tratta di un amico del fratello della vittima, le cui tracce di dna, secondo l’ultima perizia della difesa, sarebbero state trovate sotto le unghie di Chiara. Al momento, per l’omicidio della ragazza, uccisa il 13 agosto del 2007, l’ex fidanzato Alberto Stasi è stato condannato ad una pena di 16 anni di carcere. Secondo quanto scrive il Corriere della Sera, “non ci sarebbe soltanto la ‘prova’ del dna, un elemento che la polizia giudiziaria, incaricata di approfondire gli accertamenti della società di investigazioni, dovrà ripetere”, a carico del nuovo indagato.

Capodanno senza fuochi d’artificio nella Capitale
Stop all’uso di petardi, razzi e fuochi artificiali dal 29 dicembre 2016 alle ore 24 dell’1 gennaio 2017
nella Capitale in occasione dei festeggiamenti per la fine dell’anno. È quanto prevede il provvedimento firmato dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi. L’ordinanza dispone nel periodo menzionato il divieto assoluto di usare materiale esplodente, utilizzare fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifici pirotecnici e in genere artifici contenenti miscele detonanti ed esplodenti, nonche’ di usare materiale esplodente anche ‘declassificato’, ossia potenzialmente non pericoloso, a meno di 200 metri dai centri abitati, dalle persone e dagli animali. Sono previste sanzioni tra i 25 e i 500 euro per l’inosservanza degli obblighi e dei divieti disposti dal provvedimento, oltre che il sequestro amministrativo.

Neve sul deserto del Sahara: non accadeva da 37 anni
La sabbia arancio del Sahara si è tinta di bianco. Il più vasto deserto caldo della Terra è stato ricoperto di neve dopo che un forte ciclone afro-mediterraneo è riuscito a valicare la catena montuosa dell’Atlante raggiungendo l’Algeria. Le temperature sono scese sotto lo zero, originando una perturbazione nevosa. Anche se l’aria è secca, in inverno i forti fronti polari del Mediterraneo possono occasionalmente produrre la pioggia, e, in questo caso, la neve. In realtà, non è insolito che le temperature precipitino sotto lo zero d’inverno. Le incredibili immagini catturate da un fotografo amatoriale mostrano le dune rosse di Ain Sefra ricoperte di neve bianca. La città, una delle cosiddette “porte del deserto” si trova 1.078 metri sul livello del mare ed è circondata dalle montagne dell’Atlante. La neve non è durata a lungo. Si è sciolta dopo solo un giorno, ma è rimasta abbastanza a lungo da lasciare questo panorama mozzafiato.

Kasabian: tre appuntamenti in Italia
Importanti novità per i fan dei Kasabian. La band di Sergio Pizzorno ha annunciato un nuovo tour europeo che li vede in Italia per tre concerti. L’appuntamento con il gruppo che fonde rock ed elettronica è al teatro antico di Taormina il 19 luglio, al PostePay Sound Rock in Roma a Capannelle il 21 luglio e il 23 al Lucca Summer Festival. Assenti dalle scene discografiche dal 2014, i Kasabian hanno scalato le classifiche di tutto il mondo già dal loro primo disco di debutto nel 2004. Il gruppo di Leicester, a seguito del travolgente successo che li ha lanciati nel panorama rock a livello planetario, torna nel 2017 con un nuovo tour per presentare dal vivo l’ultimo lavoro discografico che uscirà in primavera dopo tre anni d’attesa. i biglietti saranno a breve in vendita sul circuito ticketone.