tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Strage di Capodanno: arrestato l’attentatore
Il killer dell’attacco di Capodanno al night club Reina di Istanbul è stato catturato. L’uzbeko Abdulkadir Masharipov, è stato arrestato in un’operazione di polizia nel quartiere di Esenyurt, alla periferia europea della metropoli. Stando a quanto riportato dal governatore Vasip Sahin, l’attentatore ha confessato di essere il responsabile della strage che ha causato 39 morti e 65 feriti.
Durante le operazioni sono stati sequestrati anche un drone due pistole, carte telefoniche e 197mila dollari americani. Masharipov, la cui azione è stata rivendicata dallo Stato Islamico, si sarebbe vendicato per il coinvolgimento militare della Turchia in Siria. Secondo il governatore, il killer è una persona “colta e parla quattro lingue”, “è stato addestrato in Afghanistan” ed è entrato in Turchia illegalmente dal confine orientale.

Guccini ad Auschwit: il suo viaggio diventa un film
Un film per raccontare il viaggio ad Auschwitz fatto la primavera scorsa insieme al vescovo di Bologna e ad una classe di ragazzi della scuola media, a cinquant’anni dalla canzone-manifesto dedicata alla tragedia dei campi di concentramento. Francesco Guccini, cantautore bolognese di fama mondiale, presenta la prossima settimana alla Camera il film-documentario “Son morto che ero bambino – Francesco Guccini va ad Auschwitz”. Sarà proiettato in anteprima nazionale lunedi’ 23 gennaio alle 17 alla Camera. Andra’ poi in onda su Rai Storia la sera del 27 gennaio, Giornata della Memoria, alle 21. Il film racconta il viaggio fatto ad Auschwitz da Guccini dal 10 al 14 marzo scorso, esattamente 50 anni l’uscita della canzone Auschwitz, brano che ha avuto il merito di riportare l’attenzione e lo sguardo sull’orrore dei campi di sterminio nazisti e diventata poi canzone di culto per una intera generazione.

344.187 mattoncini di fantasia. Da Detroit arriva la Batmobile Lego
344.187 mattoncini di 17 colori diversi. 222 ore per progettarla, 1.833 ore per costruirla. Sono questi i numeri della nuova Batmobile Lego. In vista dell’uscita al cinema – il 10 febbraio, il 9 in Italia – di “The Lego Batman Movie” è stata presentata a Detroit la coprotagonista del film. Un “modellino” a grandezza naturale che è la riproduzione fedele della Speedwagon utilizzata nella pellicola della Warner Bros. Assemblata con la collaborazione dei tecnici Lego nel negozio di modellismo di Enfield, nel Connecticut, e di Chevrolet, l’auto ha delle misure invidiabili. Simili a quelle delle vere auto. Peso totale 769 kg che poggiano intorno a un telaio in tubi d’alluminio del peso di 128 kg. Ognuna, delle ruote invece, supera di poco i 45 kg. Lunga 5.18 metri, la Batmobile Lego è alta 2.11 metri e larga 2.9 metri. Nel film la vettura viene utilizzata dal Batman di Lego per salvare Gotham City dalle imprese di The Joker.

Ritorno al cinema per Jamie Foxx, padre giustiziere in Sleepless
Adrenalina e suspence per un thriller mozzafiato con protagonista il premio oscar Jamie Foxx affiancato dalla bellissima Michelle Monaghan. Il prossimo 2 febbraio arriva nelle sale Sleepless – Il giustiziere, film diretto dal regista nordeuropeo Baram Bo Odar (Who am I, Il silenzio). Dinamico action movie dall’animo tutto americano ma basato su un film francese, Sleepless – il giustiziere, sarà distribuito nei cinema italiani da Notorious Pictures. Vincent Downs (Jamie Foxx), tenente sotto copertura della polizia di Las Vegas, si ritrova accidentalmente coinvolto nella sparizione di una partita di droga che attira contro di lui l’ira di due boss criminali. Uno di questi, fa rapire il figlio quattordicenne di Vincent, promettendo di liberarlo solo dopo la restituzione della cocaina.

Buck Bradley Comic Adventure: l’App per un mondo migliore
Cosa succederebbe alla terra se smettessimo di preoccuparcene? È da questa domanda – tanto semplice quanto complessa – che nasce Buck Bradley Comic Adventure, un’App – disponibile su GooglePlay e presto anche su Apple Store – finalizzata a sensibilizzare i più giovani sui temi del biogas e biometano. Si tratta di una serie di Comic Adventures Games, videogiochi interattivi a fumetti, pensati per affrontare i temi legati alla sostenibilità ambientale in modo nuovo e stimolante. L’app, disponibile già da qualche giorno, è nata grazie all’iniziativa promossa dall’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del Cnr in collaborazione con il team del progetto ISAAC nell’ambito del programma europeo di ricerca ed innovazione Horizon 2020.