tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Gambero Rosso, le migliori gelaterie in una guida
Anche i gelati hanno i loro campioni. Gambero Rosso ha scelto le migliori gelaterie d’Italia in una vera e propria classifica pubblicata in anteprima sul suo sito. Dei 37.000 esercizi sparsi nel Bel Paese circa 300 sono riusciti ad approdare nella guida di Gambero Rosso. Sono, però, 36 quelle che si sono aggiudicate tre coni, il massimo della valutazione. Coni come le stelle per i ristoranti dato che, negli ultimi anni, il settore della gelateria artigianale sta vivendo una sorta di rinascimento. La regione che registra il più alto numero di tre coni è l’Emilia-Romagna con sette. Seguono Toscana e Lombardia con cinque segnalazioni, poi Piemonte e Lazio con tre. La guida sarà pubblicata il 23 gennaio e distribuita in libreria e in edicola a partire da Marzo 2017.

Nel 2016 boom di nascite in Cina
Il 2016 ha portato bene in Cina. Sono, infatti, quasi 18 milioni i nuovi nati nel Paese con un incremento del 7,9%. Tutto merito dell’abolizione del regime del figlio unico nel 2015. Una politica fermata dopo quarant’anni di vigenza con l’obiettivo di far fronte all’invecchiamento della popolazione. In totale il 45% delle famiglie con un figlio solo ha deciso di allargare la famiglia a partire dal 1 gennaio 2016. “Questo dimostra che la politica universale del secondo figlio è maturata al momento giusto e ha lavorato in modo effettivo”, ha osservato Yang Wenzhuang, direttore di divisione alla National Health and Family Planning Commission, il ministero della Salute cinese.

Ficarra e Picone campioni di incassi al cinema
L’ora legale di Ficarra e Picone non ha rivali al cinema. Grande successo per la pellicola di Medusa che, dopo il suo primo weekend nelle sale, raggiunge la vetta al boxoffice. In totale sono 3 milioni e 253 mila euro gli incassi totali. Al secondo posto si piazza la spy-story di Zemeckis “Allied”  con i bellissimi Pitt e Cotillard, seguita da “Collateral Beauty” e da “xXx – il ritorno di Xander Cage”. Quinta posizione per il bel film di fantascienza di Villeneuve “Arrival”, sesta per il cartoon “Sing” seguito da un altro film per famiglie, “Qua la zampa”. Il drammatico “Silence” di Scorsese per ora deve accontentarsi di 1.379.986 e dell’ottavo posto in classifica. Il nono spetta a “The Founder” con un efficace Michael Keaton e chiude la top ten “Mister Felicità” di e con Siani, che totalizza l’incasso record di 9.855.227.

Monkey, arriva la social app per i giovani che sfida Facebook
Nasce dai giovani e per i giovani Monkey, la social app che sfida Facebook e lo fa tremare. Si tratta di una piattaforma di videochat per conoscere persone a caso su internet. Dietro ci stanno l’australiano Ben Pasternak e l’americano Isaiah Turner, rispettivamente 17 e 18 anni. E con loro pare si siano complimentati  John Maloney, capo di Tumblr e  addirittura Tim Cook, CEO di Apple. Monkey ha già attirato oltre duecento mila utenti, tutti millenials in cerca di nuove amicizie. Una volta che ci si è iscritti si comincia a chiacchierare con gli altri utenti per un tempo determinato alla fine del quale si decide se continuare la conversazione su Snapchat. “Mi piace pensarlo come un mondo sotterraneo agli adulti”, racconta Pasternak. Se dovesse spopolare anche in Europa, Facebook avrebbe sicuramente qualche perdita.

Naomi Campbell, topless a 46 anni per GQ
È come se il tempo non fosse passato per Naomi Campbell. A 46 anni la top model continua ad essere la musa dei fotografi e si conquista la copertina dell’edizione tedesca di GQ. Veste speciale il suo topless che non passa inosservato. Questo perché, dice il magazine, Naomi riesce ad attirare su di sé l’attenzione più di chiunque altro, confermandosi una vera e propria icona di stile e sensualità. Non a caso, l’anno scorso, sempre GQ l’ha incoronata “modella del secolo”. Nelle foto scattate da Nico Bustos per lo stilista Philip Plein, la Venere Nera non delude mostrando un fisico che non è per nulla cambiato negli ultimi vent’anni. Dagli anni 90, infatti, Naomi rimane un modello per le giovani che approdano in passerella per la prima volta.