tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Spari a Westminster, morti e feriti. La premier May portata via per sicurezza
Allarme terrorismo a Londra. Prima un’esplosione poi alcuni spari, sono stati avvertiti ieri pomeriggio intorno alle 16 davanti al Parlamento di Londra. Un uomo armato di coltello e ancora non identificato, ha colpito a morte un agente ed è infine stato ucciso dai poliziotti. Il bilancio è di tre morti e 40 i feriti, tra i quali anche due donne italiane. Scotland Yard dal 2013 ha detto di aver sventato almeno 13 attentati terroristici nel Regno Unito. Dal 2014 l’allerta è salita a 4 su 5, quindi “grave”. Dopo gli attacchi di novembre 2015 a Parigi, la polizia aveva annunciato lo spiegamento di 600 agenti a Londra, dotati di armi supplementari, arrivando così a quota 2.800. Secondo la Bbc un funzionario della sicurezza europea ha riferito che le comunicazioni tra i network dei vari gruppi terroristi si sarebbero intensificate nella giornata di ieri, in seguito all’annuncio del governo di volersi omologare al divieto di Washington di trasportare in cabina congegni elettronici come laptop, tablet o macchine fotografiche.

La Grande Barriera Corallina è morta, un solo colpevole l’uomo
La Grande Barriera Corallina è morta. I suoi coralli hanno perso colore e molti degli organismi viventi che vi vivevano sono stati spazzati via dall’innalzamento delle temperature marine. Questa la terribile conclusione cui è giunta una ricerca resa nota, pochi giorni fa, dalla rivista Nature. Il pianeta Terra ha perso uno dei suoi patrimoni naturali più belli. La Grande Barriera Corallina australiana, praticamente, non c’è più. I suoi coralli hanno perso colore a causa di un improvviso surriscaldamento delle acque marine. Aumento calcolato, nel 2016, fino a 4 gradi. Per questo gli organismi viventi che vivono in quell’habitat sono morti togliendo ai coralli forma e colore. Per capire l’intensità del fenomeno bastano due dati: sbiancamento del 90% dei coralli e morte di più del 20%. Nella sola zona al Nord della grande “estensione” sono scomparsi i due terzi dei coralli.

Paolo Nespoli pronto per la missione ‘Vita’
La data in cui partirà la missione Vita ancora non è stata resa nota, ma il desiderio dell’astronauta italiano Paolo Nespoli, che ne sarà protagonista, è chiaro: “Questa volta spero di riuscire a fare una passeggiata spaziale. Sono 15 anni che lo vorrei, ma mi è sempre ‘scivolata’ via”. Nespoli si è collegato martedì sera da Houston con l’auditorium dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi), in occasione dell’anteprima del film ‘Life- Non oltrepassare il limite’. “Il mio obiettivo è essere il migliore astronauta possibile“, ha proseguito Nespoli, che compirà 60 anni il prossimo sei aprile ed è in attesa di partire per la sua terza missione.

Death Note, il primo teaser trailer italiano del live action Netflix divide i fan
Netflix ha rilasciato il primo teaser trailer di Death Note, l’adattamento live action del celebre manga di Takeshi Obata e Tsugumi Ōba. E i fan si dividono. Le voci, l’aspetto dei protagonisti, i nomi, l’azione. Le critiche sono molte, e quasi tutte simili. Tuttavia, è doveroso ricordare che si tratta di un teaser. Tirando le somme, è ancora troppo presto per giudicare il film di Netflix in arrivo dal 25 agosto del 2017. Diretto del regista Adam Wingard (Blair Witch), l’adattamento Netflix di Death Note è stato criticato dai fan per la scelta del cast. Prima di tutto, a non piacere è la scelta di Keith Stanfield nel ruolo di L. Il personaggio ideato da Oba e Obata è bianco, quasi anemico, ha occhiaie perenni ed è immensamente cupo. Netflix però ha cambiato ambientazione rispetto al manga, scegliendo come luogo degli eventi gli USA piuttosto che il Giappone.

Maldestro, “I muri di Berlino” è il nuovo album
Esce domani 24 marzo I MURI DI BERLINO, il nuovo disco di MALDESTRO, uno dei cantautori più interessanti e sensibili che ci siano oggi in Italia. I MURI DI BERLINO è un viaggio nelle sfumature dei sentimenti umani. Dalle convivenze ai treni sbagliati, dalle paure alle speranze profonde. Il disco contiene anche il brano “Abbi cura di te” presente nella colonna sonora del nuovo film di Massimiliano Bruno, “Beata Ignoranza”, con Alessandro Gassman e Marco Giallini uscito nelle sale cinematografiche lo scorso 23 febbraio. Maldestro ha partecipato allo scorso Festival di Sanremo, dove ha presentato nella categoria Nuove Proposte il brano “Canzone per Federica”, vincendo il PREMIO DELLA CRITICA ‘MIA MARTINI’ e ricevendo il maggior numero di riconoscimenti come il PREMIO LUNEZIA.