tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Attentato a San Pietroburgo, un 22enne il responsabile

Sarebbe un kamikaze di origine kirghisa di 22 anni il responsabile solitario dell’attentato alla metropolitana di San Pietroburgo. A dirlo l’intelligence del Kirghizistan che sta collaborando con le autorità russe nelle indagini. Il Comitato Investigativo russo, dal canto suo, ha confermato di aver lanciato un’indagine per “terrorismo” ma ha sottolineato che ogni altra ipotesi verrà analizzata. Le piste privilegiate, ad ogni modo, sono quella “estremista”, dunque di matrice islamica, e quella “nazionalista”. In serata Putin è andato a deporre fiori sul luogo dell’attacco. Il Presidente Donald Trump lo ha chiamato esprimendogli le sue condoglianze. “I due intendono combattere insieme il terrorismo”, afferma il Cremlino. Da oggi sono stati dichiarati tre giorni di lutto cittadino a San Pietroburgo.

Egitto, scoperta una piramide di 3700 anni fa

I resti di una piramide di 3700 anni fa sono stati scoperti “in buono stato di conservazione” vicino al Cairo. Lo ha annunciato ieri il ministero egiziano delle Antichità. La piccola piramide, che risale alla tredicesima dinastia (1.802-1640 a.C. circa), è stata ritrovata nella necropoli del sito archeologico di Dahshur, a sud della capitale. Il direttore generale del sito di Dahshur, Adel Okasha, ha dichiarato alla stampa che la parte di piramide scoperta fino ad ora rivela una porzione della sua struttura interna, con un corridoio che conduce alla zona interiore della piramide e un atrio collegato ad una rampa di scale, oltre che a una camera nell’area occidentale. È stato rinvenuto inoltre, un blocco di alabastro scolpito con 10 righe verticali di geroglifici delle dimensioni di 15 centimetri per 17. Nell’ottobre 2015, il Paese ha inaugurato il progetto ‘Scan Pyramids‘ che mira a individuare stanze segrete nel cuore delle piramidi di Giza e Dahshur.

Italia, le 15 spiagge più belle

Da nord a sud, sono 15 le spiagge più belle d’Italia. Le ha scelte Skyscanner, tenendo conto di diversi fattori tra cui la pulizia delle spiagge, lo stato delle acque e l’unicità del paesaggio circostante. Al primo posto la Tonnarella dell’Uzzo, all’interno Riserva Naturale dello Zingaro in provincia di Trapani. Un tripudio di piante e fiori per una natura incontaminata abitata da animali selvaggi e affacciata sul blu del mare della Sicilia. Segue al secondo posto un’altra isola: la Sardegna con la sua Cala dei Gabbiani, situata nella Costa di Brunei. Un’area ancora poco conosciuta dall’acqua cristallina sfumata di verde e di blu. Il suo nome deriva dalla presenza dei gabbiani, che all’imbrunire vi trovano rifugio per poi lasciarla libera durante le ore di pesca diurne. Chiude il podio Cala Feola a Ponza. L’isola gioiello situata a due passi da Roma è diventata famosa per il suo mare limpido e la sua spiaggia bianca.

Il nuovo trailer de La Mummia. Al cinema dall’8 giugno

Tom Cruise sarà il protagonista della spettacolare e completamente rivisitata versione della leggenda che ha affascinato le culture di tutto il mondo: La Mummia.  Il nuovo trailer, rilasciato dalla Universal Pictures, fa diventare sempre più concreto il reboot del film cult del 1999. Una nuova versione rivisitata e dai toni, però, ancora più epici della prima saga. Novità assoluta sta nel cattivo di turno che, questa volta, è una donna: Sofia Boutella. Un’antica regina d’Egitto risvegliata e tornata per riprendere in mano il suo destino rubato. Nel cast, insieme a lei, Tom Cruise, Russell Crowe, Annabelle Wallis, Jake Johnson e Courtney B. Vance. Alla regia di Alex Kurtzman. La pellicola, al cinema dall’8 giugno, è ambientata ai giorni nostri e sarà il primo tassello nel nuovo progetto della Universal Monsters Collection. Una serie che dovrebbe continuare ad arricchirsi con nuove versioni de L’Uomo Invisibile, L’Uomo Lupo, La Creatura della Laguna Nera e La Moglie di Frankenstein.

Districarsi tra le storie: arriva la ricerca su Snapchat

D’ora in poi, districarsi tra le storie diventa più facile. Con il nuovo aggiornamento, arriva la ricerca su Snapchat. Un modo per trovare le clip in maniera semplice e veloce. Per tema. Ad annunciare la novità lo stesso Snapchat sul suo blog. Da quando è nato, nel 2013, il social è cresciuto a dismisura. Tanti gli utenti che hanno creato il proprio account per raccontare la loro vita o eventi pubblici dalla loro prospettiva. Nel mare magnum dei contenuti che oggi sono presenti sulla piattaforma, Snapchat ha così deciso di “mettere ordine”. Gli utenti potranno allora guardare le Stories per argomento. Cliccando sulla barra cerca, potranno trovare video riguardanti partite, film, serie tv, scene dal proprio bar preferito o se si preferisce video con protagonisti i gattini. In base a eventi quindi o parole chiave. Al momento questa nuova funzionalità è attiva solo in alcune città.

Versione realizzata in collaborazione con il Liceo Classico Dante