tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Siria. Alfano: Usa di nuovo protagonista ma serve diplomazia

Gli Stati uniti in Siria sono tornati a “un ruolo da protagonista” in “uno scacchiere” dal quale “si erano un po’ defilati” ma per “evitare un’escalation militare” si deve “riporre la diplomazia al centro del gioco”. Lo dice Angelino Alfano, ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, svolgendo la sua informativa sulla situazione in Siria nell’Aula del Senato. Con la riunione straordinaria convocata ieri del G7 allargato ai Paesi del Golfo, Turchia e Giordania “è la prima volta che il G7 Esteri si allarga a Paesi non membri su un tema come la Siria”, dice Alfano, “iniziativa che abbiamo voluto prendere nella consapevolezza che la risposta motivata e comprensibile” degli Usa all’uso di armi chimiche in Siria “apra una finestra di opportunità da cogliere per perseguire la soluzione”.

Earth day, Roma festeggia con un concerto al Pincio il 22 aprile

Il 22 aprile, in occasione dell’Earth Day, l’evento dedicato alla tutela del pianeta celebrato da un miliardo di persone nei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite, alle 19 a Roma sulla terrazza del Pincio si apre il ‘Concerto per la Terra’, appuntamento che vedrà artisti italiani e internazionali alternarsi sul palco per testimoniare, con la loro musica, l’importanza della difesa dell’ambiente. Quest’anno sul palco ci saranno Noemi, Sergio Sylvestre, Soul System, Zero Assoluto, Ron e La Scelta. L’edizione di quest’anno intitolata ‘Over the wall- Mecenati della bellezza’, sarà Presentata da Fabrizio Frizzi, saranno presenti il comico Antonio Mezzancella e alcuni testimonial d’eccezione del mondo della cultura e dello spettacolo. L’evento è organizzato da Earth Day Italia insieme a Urban Vision ed è come sempre ad ingresso gratuito.

Gordon Ramsay: “Non lascio il mio patrimonio ai miei figli”

Gordon Ramsay ha le idee ben chiare sull’educazione dei suoi figli. Megan (18 anni), i gemelli Holly e Jack (17) e Matilda (15) non avranno in eredità nessuno dei 160 milioni di dollari che compongono il patrimonio dello chef. Un modo di fare che potrebbe sembrare troppo egoista ma che non lo è. “Non voglio viziarli”, ha detto Ramsay. L’unica eccezione, concordata con la moglie Tana è “un 25% di deposito per un appartamento ma non l’intera cifra”. I piccoli Ramsay così devono guadagnarsi da vivere ogni giorno, ottenendo solo piccoli aiuti. Megan fa la baby sitter tre volte la settimana, Holly lavora part-time come commessa, Jack vuole arruolarsi nei marine e solo Matilda, la più piccola, è autorizzata a entrare in cucina. “Megan è all’università e ha un budget settimanale di 100 sterline. Gli altri hanno circa 50 sterline a settimana. Devono pagarsi le ricariche dei cellulari e  i biglietti dell’autobus” perché “prima dai loro la responsabilità di risparmiare per comprarsi scarpe o jeans meglio è”. 

La cabina telefonica intelligente: chiamate, wifi e ricariche

A Firenze è arrivata una cabina telefonica particolare. Si chiama l ed è stata realizzata da Tim ed Ericsson. È la cabina del futuro. Un parallelepipedo di oltre due metri di altezza che va ben oltre le semplici chiamate. City Link ha uno schermo touch screen con cui è possibile navigare gratuitamente, in forma limitata, ottenendo informazioni e servizi di pubblica utilità. Si può entrare nel sito del Comune di Firenze, avere informazioni sui taxi e sui trasporti pubblici, conoscere in tempo reale gli eventi che si svolgono in città. Le chiamate al contact center del Comune o quelle per prenotare un taxi sono gratis. Non solo: è possibile anche usare i social, pubblicando in tempo reale messaggi e tweet. In ultimo City Link dà anche la possibilità di ricaricare la batteria del proprio cellulare grazie ad apposite prese per l’alimentazione elettrica.

Champions League: Dybala super, Barcellona piegato

Semplicemente fantastica. La notte che vive la Juventus è direttamente proporzionale alla partita giocata contro Messi & Co. Tre gol ed una supremazia che non ammettono repliche: su tutti Dybala, autore di una dirompente doppietta. La terza marcatura è a firma Chiellini, che si riscatta dopo un periodo complicato. La Juve gioca forte, corre, soffre e, quando può, picchia duro. Mercoledì prossimo il ritorno al Camp Nou: è già scattata la retorica della “remuntada” e del “mès que un club”,  la Juve dovrà fidarsi solo di sé stessa e giocare da Juventus, perché i catalani useranno tutte le armi a loro disposizione. Allegri però non è Emery e la Juventus non è il PSG. E questo non è cosa da poco. Primo comandamento: non sentirsi né arrivati tantomeno qualificati.