tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

 

 

Unioni civili, passa il maxiemendamento: ecco la legge arcobaleno
Il Parlamento ha pronunciato il primo si alla legge sulle unioni civili. Il testo, che riconosce i diritti delle coppie omosessuali e introduce le convivenze di fatto per gli etero, ha incassato 173 si’, 71 no e nessun astenuto con la fiducia al governo. Un voto storico se si considera che dopo tante legislature un’aula parlamentare approva una legge sui diritti ai gay. Con l’ok dell’aula del Senato alla fiducia chiesta dal governo sul maxiemendamento, frutto dell’accordo Pd-Ncd, le unioni civili in Italia cominciano a diventare realtà. Rispetto al ddl Cirinnà è stato stralciato l’articolo 5 sulla stepchild adoption. Sono stati eliminati anche alcuni rimandi al Codice civile sul matrimonio come l’obbligo di fedeltà. Via anche i riferimenti agli articoli 29-30-31 della Costituzione. Richiamati invece gli articoli 2 e 3 della Carta sulle ‘formazioni sociali’ e sull’uguaglianza tra tutti i cittadini.

Sit-in all’ambasciata Egiziana di Roma per Giulio Regeni
Circa duecento persone ieri, si sono raccolte in via Salaria 267, di fronte all’entrata di villa Ada dove ha sede l’ambasciata di Egitto, per manifestare in ricordo di Giulio Regeni, il ricercatore italiano ucciso in Egitto. “Non accetteremo un ingiusto tentativo di screditare Giulio o ipotesi fantasiose sulla sua fine. Chiediamo la verità, non accetteremo versioni di comodo”, dicono gli organizzatori. Alcuni di loro, hanno incontrato un rappresentante dell’ambasciata, tra questi anche i deputati di Sinistra italiana Fratoianni e Piras. “L’ambasciatore egiziano Amr Helmy ha ribadito, per parte sua, le ragioni del Governo egiziano e la piena volontà del Governo di collaborare per arrivare alla verità sul caso Regeni” ha detto Fratoianni. “Noi abbiamo ribadito che ad oggi questa collaborazione ci sembra almeno insufficiente, segnata da troppe opacità e contraddizioni: si va dall’incidente, alla lite personale, al terrorismo, persino allusioni di rapporti ambigui nella vita di Giulio”. Cosi’ all’agenzia Dire Nicola Fratoianni.

Turismo: gli under 30 scelgono le terme
Il turismo del benessere si diffonde anche fra i giovani. Alle terme non si vedono più solo turisti maturi e nonni a bordo piscina, ma anche ragazze e ragazzi che scelgono questo segmento per addii al nubilato, per festeggiare traguardi importanti (come la fine degli esami universitari o una promozione a lavoro) o, semplicemente, per rigenerarsi. A sottolineare il nuovo appeal che Spa naturali &co hanno fra gli under 30 è il portale di viaggi e turismo PaesiOnLine.Da Nord a Sud, il fenomeno è in costante crescita. Tra le regioni in cima alla lista del turismo termale Toscana e Sicilia, seguite da Campania e Calabria. Le terme libere più amate e frequentate risultano essere quelle toscane, in particolare Saturnia, località della provincia di Grosseto, amata per le sue suggestive Cascatelle, e quelle della Val d’Orcia, Bagno Vignoni (con una particolarissima vasca di grandi dimensioni che si trova proprio nel cuore del suo centro storico) e Bagni San Filippo, riconoscibili per le bianchissime e imponenti formazioni calcaree.

Adele, un trionfo ai Brit Awards 2016
La stecca è ormai alle spalle e Adele è stata la vera e unica trionfatrice ai Brit Awards 2016. Quattro premi, tutti nelle principali categorie – miglior artista femminile, miglior singolo (“Hello”), miglior album (“25”) e successo internazionale -, ricevuti nella serata dedicata al gigante David Bowie. La cerimonia è andata in scena alla O2 Arena di Greenwich e diversi sono stati gli artisti che s i sono cimentati con il ricordo del ‘duca bianco’. Mentre Lorde ha cantato “Life On Mars”, Annie Lennox e Gary Oldman hanno ricordato Bowie con un breve discorso. “David eri mortale, ha detto Oldman, ma avevi un potenziale sovrumano. La tua musica continuerà a vivere”.La premiazione ha dato modo ad Adele anche di ricordare la triste vicenda di Kesha, la cantante che per una discussa sentenza del tribunale non ha potuto rescindere il contratto dal producer Dr. Luke da lei accusato di abusi sessuali e psicologici. Attimi di commozione anche quando, dallo spazio, l’astronauta Tim Peake ha virtualmente premiato Adele per il suo ‘successo internazionale’. Tra i premiati, come miglior band, anche i Coldplay, e James Bay insegnito come miglior artista maschile dell’anno. Justin Bieber, Bjork e la band australiana Tame Impala il premio come ‘artisti stranieri’. Un riconoscimento, infine, quello per la realizzazione del miglior video, agli One Direction.

Il “Fumetto italiano” si mette in mostra
Graphic novel dall’inglese all’italiano si traduce romanzo a fumetti e, conti alla mano, è inevitabile ammettere che questo genere esista da almeno cinquant’anni. A svelare le tavole della storia del romanzo a fumetti è una mostra che prende il via domani 27 febbraio fino al 24 aprile nel Museo di Roma in Trastevere. “Fumetto italiano, cinquant’anni di romanzi disegnati” è una panoramica sulla nona arte che ha l’intento di portare all’attenzione del pubblico proprio quelle opere che per la qualità dei testi e dei disegni hanno di diritto la qualifica di romanzi. Un percorso di circa 300 tavole originali, disposte in ordine cronologico e con generi narrativi molto diversi: si va dal romanzo satirico a quello storico, dal romanzo d’azione a quello psicologico, con autori del calibro di Hugo Pratt, Guido Crepax, Gipi, Milo Manara, Lorenzo Mattotti fino a Zerocalcare. Quaranta romanzi grafici scritti e disegnati da altrettanti autori, dal 1967 ad oggi.

.