tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

 

 

Greenpeace lancia un appello contro il Pfc negli abiti da sport
Greenpeace ha organizzato una protesta, nelle località sciistiche e nei parchi italiani, contro “la presenza di sostanze chimiche pericolose e persistenti, dannose per la salute e l’ambiente, nei prodotti dei maggiori marchi del settore outdoor”. Per l’occasione i manifestanti si son spogliati o mascherati. La mobilitazione ha avuto respiro globale, coinvolgendo 19 Paesi del mondo dall’Australia alla Cina, dalla Germania alla Norvegia. Nel rapporto “Tracce nascoste nell’outdoor”, pubblicato da Greenpeace, emerge come alcuni marchi dell’abbigliamento sportivo continuino a usare Pfc per impermeabilizzare i loro prodotti. I Pfc sono composti chimici che, una volta immessi nell’ambiente, possono diffondersi ovunque inquinando anche le aree più remote del Pianeta accumulandosi nei tessuti degli animali e nel sangue umano.

“Pericolo smartphone”: Stoccolma introduce i segnali stradali
La polizia di Stoccolma ha deciso di installare lungo i marciapiedi segnali stradali verticali di pericolo dedicati a chi guarda lo smartphone anziché la strada, per sensibilizzare i cittadini sui rischi legati all’uso degli smartphone mentre si cammina. Nei marciapiedi della città sono comparsi numerosi “triangoli” stradali , che avvertono i pedoni del rischio di collisione con gli altri pedoni. “Ci sono molti anziani e bambini per la nostre strade, e camminare distratti dai telefoni può causare collisioni dannose”, ha spiegato un portavoce, che fa anche intuire che l’iniziativa ha uno scopo soprattutto preventivo, per sensibilizzare le persone a considerare il fatto che usare lo smartphone mentre si cammina comporta dei rischi. I risultati però osserva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,non sembrano entusiasmanti: in molti si fermano incuriositi a guardare il segnale, e magari a fotografarli, ma la gente non sembra usare meno il telefono.

Cibo, il vecchio doggy bag diventa “Family Bag”
E’ stato il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, in occasione della Giornata nazionale per la prevenzione dello spreco alimentare, a lanciare un progetto che si propone di rivoluzionare le abitudini degli italiani al ristorante. Si tratta della “Family Bag”, cioè un nuovo modo per chiamare il doggy bag, il contenitore usa e getta che da la possibilità ai clienti di portarsi a casa il cibo avanzato. Sarà disponibile presso il circuito di ristoratori aderenti in diversi materiali di imballaggio, dall’acciaio all’alluminio, dalla carta al legno e alla plastica. La prima regione interessata sarà il Veneto, con il coinvolgimento di 100 ristoratori della provincia di Padova. Il progetto sarà poi gradualmente esteso ad altri territori e regioni italiane. L’intento è quello di contribuire al contenimento dei costi ambientali associati allo spreco alimentare, quantificati dalla Fao a livello mondiale in 250mila miliardi di litri d’acqua, nell’utilizzo di 1,4 miliardi di ettari di terra coltivabile e nell’emissione in atmosfera di 3,3 miliardi di tonnellate di CO2 ogni anno.

Vasco Rossi fa 64 e festeggia sui social
Vasco Rossi, ha spento 64 candeline e sui social network, principalmente su Facebook, ha incassato migliaia di messaggi auguri dai fan. Il cantante ha ringraziato tutti con un post proprio sul suo profilo, condividendo uno scatto che lo ritrae sorridente sul palco. Il rocker di Zocca e’ nato il 7 febbraio di 64 anni fa nel paesino della provincia di Modena, dove per festeggiarlo alcune tribute band si sono radunate ed esibite. Vasco sta preparando il “Vasco Live Kom 2016”, quattro concerti previsti per il 22, il 23, il 26 e il 27 giugno allo Stadio Olimpico di Roma al fianco di Radio Italia, radio ufficiale dell’evento.

Google prepara un nuovo dispositivo per la realtà virtuale
L’autorevole Financial Times ha rivelato, con una recente pubblicazione, l’intenzione di Google ad investire nella realtà virtuale e – da parte della stessa compagnia – la preparazione al lancio di un nuovo dispositivo per smartphone che farà da successore al Cardboard. Quest’ultimo è un dispositivo per la realtà virtuale lanciato dalla stessa Mountain View nel 2014. Quello nuovo dovrebbe avere sensori e lenti migliori. Dovrebbe somigliare a Gear VR, il dispositivo nato dalla collaborazione tra Oculus e Samsung.