tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani


Australia, il governo contro la discriminazione sessuale
Il governo australiano ha introdotto una nuova categoria di genere, ovvero ‘intersex’ o ‘non specificato’, per contrastare la discriminazione sessuale. Da adesso, ci sarà Mr per gli uomini, Ms per le donne e Mx per gli altri orientamenti sessuali. L’amministrazione federale ha ricevuto, dal governo australiano, l’ordine di aggiungere la categoria ‘altro’. Inoltre, in occasione delle elezioni federali previste per il 2 luglio, la Commissione elettorale darà la possibilità al cittadino di apportare modifiche ai propri dati scegliendo tra femmina, maschio o altro. E non solo. In occasione del prossimo censimento, previsto per il 9 agosto, l’individuo potrà anche descrivere il proprio genere usando il termine con cui si sente a proprio agio. A proposito di questo, l’istituto nazionale di statistica australiano ha specificato al proprio personale che dovrà astenersi dal presumere l’identità di genere di una persona in base al nome, alla voce o all’aspetto.

Bansky, per la prima volta a Roma
Le opere di Banksy, il misterioso artista urbano protagonista della street art internazionale, per la prima volta sono a Roma a palazzo Cipolla. Oltre 150 dipinti originali provenienti da collezioni private, stampe, sculture ed oggetti rari. Numeri che fanno di ‘Guerra, capitalismo & libertà’, una delle mostre più importanti in questo momento in Europa. La prima esposizione capitolina del più famoso street artist al mondo apre al pubblico oggi e resterà visibile fino al 4 settembre. La mostra ripercorre alcune tematiche care all’artista come la critica al capitalismo e alla guerra, da sempre fonti primarie di Bansky, l’identità del quale, nonostante le quotazioni alle stelle delle sue opere, è ancora segreta. Le opere di Bansky sono quasi tutte caratterizzate dallo stencil, una tecnica realizzativa basata su un ritaglio su un supporto in negativo che viene poi colorato al suo interno. Le più note sono state realizzate sui muri delle periferie delle città, da Londra a Bristol, che si ritiene la città natale dell’artista.

‘Facebook Live Map’, arriva l’app che mostra tutti i video in diretta
Anche in Italia arriva “Facebook Live Map“, la mappa interattiva per vedere gli eventi live sulla piattaforma di Zuckerberg. Erano già stati annunciati nuovi strumenti per migliorare i servizi live di Facebook e questa sembra essere una tra le novità più importanti. La mappa può essere paragonata ad un enorme palinsesto televisivo, dal quale gli utenti possono sfogliare la programmazione del momento scegliendo i video che più interessano. Come funziona? Semplice. L’utente dovrà cercare “Video in diretta” nell’elenco delle applicazioni sul menu di sinistra dell’interfaccia web di Facebook. Cliccando, si aprirà la mappa e i segnaposto di colore blu indicheranno dove sono in corso le dirette. Passando sopra ai segnaposto con il mouse si aprirà l’anteprima del relativo video. Cliccandoci sopra, invece, si aprirà il Live con la possibilità di interagire inserendo commenti, attribuendo un Mi Piace e visualizzando il numero degli spettatori.

Pavlock, una scossa per contrastare le cattive abitudini
L’Intelligent Environments ha ideato Pavlock, uno speciale bracciale, che rilascia una leggera scossa per correggere alcuni comportamenti dell’utente: il braccialetto rimetterà ‘in riga’ coloro che hanno il vizio del fumo, gli ‘highlinder del sonno’, coloro che mangiano fuori orario o chi detiene il primato delle ‘mani bucate’, ovvero gli shopaholic. In questo caso, l’utente potrà collegare Pavlock al proprio conto corrente ed impostare il limite della spesa: se l’individuo varcherà il ‘confine’ prestabilito sarà ‘punito’ con una scossa elettrica da 340 volt. ‘Gli amici di Morfeo’, invece, potranno programmare il bracciale come una normale sveglia. Se si imposta il “clock alarm” alle ore 7:30 della mattina, il bracciale rilascerà prima una vibrazione o un segnale acustico. Se non dovesse bastare, arriverà una leggera scossa elettrica. Secondo i creatori, il bracciale avrà effetti positivi su chi lo adopererà: il cervello assocerà il primo avvertimento, ovvero la vibrazione, all’imminente arrivo della leggera scossa.

Niccolò Fabi, “Una somma di piccole cose” colleziona sold out
Niccolò Fabi continua a macinare successi o meglio, sold out. A pochi giorni della data zero di mercoledì 18 maggio al Teatro Lyrick di Assisi anche i concerti del 24, 27 e 30 maggio, rispettivamente Milano, Torino e Verona hanno registrato il tutto esaurito. I nuovi soldout si aggiungono a quelli già annunciati di Roma e Bologna e della prima data di Milano. Dopo due dischi corali, il suo “Ecco” e “Il Padrone della festa”, Niccolò sceglie di dedicarsi al “disco che avrebbe sempre voluto realizzare” e lo fa in totale autonomia, creandolo e registrandolo in una casa di campagna, sulla scia dei suoi ascolti musicali quotidiani, in particolare il cantautorato folk statunitense. Sintesi di un percorso artistico e umano, “Una somma di piccole cose”, conferma ancora una volta l’originalità del cantautore romano nel mescolare tra loro argomentazioni intime e sociali. Inoltre, trova spazio all’interno del disco una tematica molto cara al cantautore, quella della coscienza ambientale, già affrontata da Niccolò Fabi nel disco “Il padrone della festa”.