tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Rosetta: tracce di molecole fondamentali per la vita su 67P
Rosetta è una missione spaziale sviluppata dall’Agenzia Spaziale Europea e lanciata nel 2004 con l’obiettivo di studiare la cometa 67P. È di questi giorni, la conferma che nella chioma della cometa ci sono tracce di un aminoacido elementare, la glicina, che si trova comunemente nelle proteine, e il fosforo, uno degli elementi chiave del DNA e delle membrane cellulari. “Si tratta della prima rilevazione inequivocabile di glicina in una cometa“, dice Kathrin Altwegg, principal investigator dello strumento ROSINA che ha effettuato le misurazioni ed è l’autrice principale dello studio pubblicato su Science Advances. “Allo stesso tempo abbiamo rilevato anche la presenza di altre molecole organiche, che possono essere precursori della glicina, fornendo indizi sui modi in cui questo amminoacido può essersi formato“. Questi nuovi risultati raccolti mostrano che le comete potrebbero comunque aver svolto un ruolo fondamentale nel manifestarsi della vita come noi la conosciamo.

Tumori e cellulari, per gli americani c’è corrispondenza
Un nuovo tassello si inserisce nel complesso puzzle che prova a disegnare lo scenario definitivo della corrispondenza tra utilizzo dei cellulari e insorgenza dei tumori. Questa volta lo studio è statunitense, del National Toxicology Program. Secondo i ricercatori americani, una corrispondenza c’è. L’esperimento, costato ben 25 milioni di dollari, ha sottoposto 2500 topi a diverse quantità di radiofrequenze – ogni giorno per nove ore con intervalli di 10 minuti – in 21 ‘camere’ progettate appositamente per l’occorrenza. I roditori maschi esposti alle frequenze radio dei cellulari hanno sviluppato tumori benigni. “Dato l’utilizzo globale diffuso di comunicazioni mobili tra gli utenti di tutte le età, anche un piccolissimo aumento dell’incidenza di malattie derivanti dall’esposizione a radiazioni a radiofrequenza – si legge nella relazione preliminare del lavoro – potrebbe avere vaste implicazioni per la salute pubblica”.

L’edicola di Fiorello prende il via su SKY
L’Edicola Fiore, approda su Sky. Il frizzante appuntamento mattutino condotto da Rosario Fiorello da quest’anno arriva in diretta dalle 7:30 su SKY Uno HD e dalle 8 su Tv8. Il conduttore ha inaugurato ‘la sua edicola’ nel 2011 su Twitter, e visto il successo, i responsabili della tv satellitare hanno deciso di lanciare nove puntate speciali, dalla durata di 30 minuti ciascuna. Cambia il canale di trasmissione ma l’atmosfera familiare e simpatica, gli amici del bar, tra cui Agonia, e la comicità di Fiore restano le stesse. La prima puntata è stata inaugurata da Giuliano Sangiorgi, voce dei Negramaro. “Siamo l’Uno Mattina di SKY ed io sono il Franco Di Mare di SKY ” – ha raccontato lo showman catanese, ed ha aggiunto – “È una prova, se non funzioniamo siamo pronti a chiudere”. Impossibile un flop, i fan di Fiorello sono tanti e la sua comicità è irresistibile.

Kiki & i segreti del sesso, un orgasmo di risate
Il 23 giugno uscirà nelle sale cinematografiche italiane ‘Kiki & i segreti del sesso’. Il successo dell’anno al box office spagnolo racconterà il sesso come non si era mai visto. Il regista Paco Leon porta sul grande schermo le varie sfaccettature dell’intimità con una commedia divertente e provocante, che rompe ogni tabù. Per il regista spagnolo, questa, è la terza volta dietro la macchina da presa: la prima nel 2012 con ‘Carmina o revienta’, nel 2014 con ‘Carmen y amén’ e, nel 2016 con Kiki & i segreti del sesso, che stuzzicherà il pubblico con cinque divertenti storie d’amore e di bizzarre fantasie sessuali. Una donna è affetta da dacrifilia, ovvero si eccita vedendo il partner che piange. Un’ altra prova piacere quando sfiora dei soffici tessuti. Un uomo, invece, è affetto da sonnofilia, ovvero ha strani desideri mentre la moglie dorme. E, infine, c’è una ragazza che soffre di Arpaxofilia, ovvero raggiunge l’orgasmo quando viene derubata.

Back To You, il lungo viaggio pop dei Babylonia
“Back To You” è il nuovo singolo dei Babylonia, estratto dal loro quarto album “Multidimensional”, in rotazione radiofonica e disponibile in digital download. “Back To You” è una canzone pop dal sapore internazionale in cui trovano spazio sintetizzatori, chitarre e archi su una melodia vocale che si muove tra gli anni ‘80, per la sua velata malinconia, e gli anni ‘60 per le aperture corali dei ritornelli. Il suono del brano è stato affidato a Marco Barusso, già al lavoro con Nek, Ramazzotti, Modà e molti altri. Il singolo conterrà vari remix dance ed una versione acustica di Back To You. Il brano è accompagnato da videoclip interessante, diretto da Gianluca Miotto, che racconta un lungo viaggio, quello della vita, fatto di cadute, imprevisti, ricerca, dolori, errori. Un bagaglio di esperienze che ci sostiene fino a destinazione, dove sappiamo essere attesi dalle persone che abbiamo amato e che ritroveremo.