tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg diregiovani

Nuova edizione del Tg diregiovani

 

Italia, dentro o fuori. E’ sfida alla Spagna

“Se vogliamo vincere con la Spagna e compiere una vera e propria impresa dobbiamo andare al di la’ del prevedibile e pensabile, fare cose straordinarie”. Annuncia così, Antonio Conte, nella conferenza stampa della vigilia a Saint Denis, la super sfida di questo pomeriggio tra Italia e Spagna. Sarà una partita da ‘dentro o fuori’, nessun appello per restare in questi Europei 2016. Ma il ct avverte “i miei giocatori sono capaci di fare questo, e anche altro”. “La gara la dobbiamo vincere tutti insieme nella fase offensiva – spiega ancora Conte -, è quando abbiamo palla che dobbiamo fare male alla Spagna. Stiano attenti, gli iberici: in fase possesso possiamo devastare chiunque”. Indiscrezioni dell’ultima ora vedono una Italia schierata con un 3-5-2. Terminali d’attacco Eder e Pellè, centrocampo presidiato da De Sciglio, Giaccherini, De Rossi, Parolo e Florenzi. Ad evitare problemi a Buffon il terzetto Chiellini, Bonucci e Barzagli.

Brexit, nessuna uscita al prossimo vertice UE

Il primo ministro brittanico, David Cameron, prende tempo e, a sorpresa, annuncia che, al prossimo Consiglio europeo in programma domani, non chiederà l’attivazione dell’articolo 50 per l’uscita dall’Unione europea. Secondo una fonte interna al Consiglio Ue, “sia chiaro a tutti che non c’è alcun negoziato senza una notifica formale di avvio delle procedure previste dall’art.50. E’ irrealistico pensare però che Cameron notifichi il recesso al prossimo Consiglio Ue”. La stessa fonte poi sottolinea che è nell’interesse di tutti che la procedura sia avviata nel più breve tempo possibile. Un modo, questo, per fare chiarezza sui tanti aspetti della vita quotidiana coinvolti con la brexit. Intanto, la petizione per la richiesta di un nuovo voto sulla permanenza del Regno Unito all’interno della Comunità europea, ha raggiunto, in questo week end, oltre tre milioni di firme.

Maturità, oggi l’ultimo scritto

Sono stati oltre mezzo milione gli studenti che questa mattina hanno affrontato l’ultima prova scritta dell’esame di maturità, il cosiddetto ‘quizzone’. A differenza della prima e della seconda prova, quella di questa mattina è stata diversa da scuola a scuola e anche da classe a classe. Le domande, sulle discipline tipiche di ogni istituto, non sono state predisposte dal Miur ma da ogni singola commissione composta dai docenti. Secondo molti, questo particolare aiuta molto gli studenti perché i professori ‘interni’ tendono ad evitare ai propri alunni brutte sorprese. Quella del ‘quizzone’, stando a diversi sondaggi, è comunque una prova che non piace a nessuno, insegnanti compresi. Secondo i più basterebbero gli orali a testare la preparazione multidisciplinare dei maturandi.

SpotMini, il maggiordomo robot

SpotMini i robot arrivano in soccorso degli umani…o quasi. Arriva dalla Boston Dynamics e si tratta di un robot creato per dare una mano con le faccende di casa. Un vero e proprio maggiordomo che potrebbe fare per noi quello che la mamma ci ordina di fare. SpotMini è un robot a quattro zampe: “un cane di latta” che pesa 35 kg ed è alto 60 cm. Lava i piatti, raccoglie la spazzatura e porta una birra o una bibita al padrone comodamente seduto sul divano. Un aiuto eccezionale se non fosse che il piccolo di casa non riesce a stare in piedi sulle bucce di banane. Un risvolto divertente che evidenzia l’unica pecca del nuovo gioiellino di Dynamics. L’arrivo di robot creati per aiutare gli esseri umani è una moda che, ultimamente, si sta diffondendo più che mai. È recente la produzione del robot aiutante dei condomini. Una sorta di portiere hi-tech, con tanto di cravattino giallo, capace di sorvegliare il viavai nel portone e dotato di un comodo vassoio per consegnare ai condomini posta, pacchi e magari anche la spesa, muovendosi sicuro sulle ruote.

Aerosmith, nel 2017 il concerto di addio

Aerosmith, nel 2017 il concerto di addio. La notizia era nell’aria da tempo e purtroppo i rumors sono diventati realtà. A confermarli è stato lo stesso Steven Tyler che durante l’intervista all’Howard Stern Show ha affermato: “Faremo un tour d’addio perché è il momento”. Il frontman del gruppo, che attualmente sta promuovendo il suo album da solista ‘We’re All Somebody From Somewhere’, ha così spiazzato tutti i fan, compreso il coduttore che si è fatto ripetere due volte la risposta. Ma non tutto è perduto: scherzando Steven Tyler ha affermato:”probabilmente il farewell tour andrà avanti per sempre”. Gli Aerosmith hanno venduto più di 150 milioni di dischi e sono il gruppo americano con il maggior numero di album premiati dalla RIAA. Hanno piazzato ben 27 singoli ai primi 40 posti di numerose classifiche mondiali, nove al numero uno della Mainstream Rock Tracks. Hanno vinto numerosi premi, tra cui quattro Grammy Awards e dieci MTV Video Music Awards; nel 2001 sono stati inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame. La rivista Rolling Stone li ha inseriti al 59º posto nella sua lista dei 100 migliori artisti di sempre.