tg - diregiovani

Tg Diregiovani – Edizione del 11 luglio 2017

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Meteo, non si ferma il caldo intenso
Non si ferma l’ondata di caldo che sta investendo l’Italia. Almeno fino a venerdì.  L’Anticiclone Nord-Africano rimane, infatti, anche questa settimana stabilmente posizionato su una buona fetta del nostro Paese. Le giornate saranno quindi nel complesso stabili e soleggiate, caratterizzate da pochi temporali che interesseranno più che altro la fascia alpina e prealpina. Il caldo intenso insisterà su Emilia-Romagna e regioni del Centrosud, con temperature in generale al di sopra di 30 gradi e punte anche a sfiorare i 40 °C nelle zone interne del Centrosud lontane dall’influenza del mare. Nel resto del Nord invece le temperature, per quanto estive, saranno più contenute. Secondo le attuali proiezioni, sembra probabile che la situazione potrebbe poi sbloccarsi nel corso del prossimo fine settimana: l’alta pressione tenderà a ritirarsi dalla nostra Penisola e sull’Italia si prevede l’arrivo di correnti più fresche in grado di spazzare via il caldo intenso da tutto il Paese.

Emergenza incendi a Messina
L’Italia e in particolare la Sicilia continuano a bruciare. Dal 15 giugno a oggi sono state 391 le richieste di concorso aereo della flotta di Stato giunte dalle Regioni al Centro operativo aereo unificato del Dipartimento della Protezione civile, picco mai raggiunto nello stesso periodo negli ultimi dieci anni. È emergenza nella zona di Messina dove nella giornata di ieri sono intervenuti contemporaneamente fino a un massimo di quattro Canadair del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e un elicottero della Marina Militare. Sono oltre una decina i roghi che si sono verificati sulle colline della città. Evacuata la cittadella universitaria e numerose abitazioni. I roghi hanno distrutto diversi pali dell’elettricità togliendo la corrente alle pompe che servono i serbatoi dell’acqua e lasciando molti centri senza. Le fiamme, inoltre, hanno imposto la chiusura dell’autostrada Messina-Catania in entrambe le direzioni di marcia. A lanciare l’allarme sui social Fiorello. “Arrivano notizie terrificanti da Messina! #Messinabrucia. Urge intervento nazionale!!! Fate girare…”, ha scritto lo showman su Twitter.

Daniel Craig ancora una volta 007
Daniel Craig è di nuovo 007. A due anni da Spectre e dopo un addio che sembrava certo, l’attore avrebbe cambiato idea e firmato per il nuovo film su James Bond. Ne sono certi i tabloid inglesi che smentiscono le frasi dette subito dopo l’uscita del film del 2015. “Piuttosto mi ammazzo – aveva detto l’attore senza peli sulla lingua – o mi taglio le vene anziché farne un altro. Non adesso, mai più. Ho dato tutto e quello che voglio è andare avanti”. Secondo i giornali a far cambiare idea all’attore un super ingaggio di 150 milioni di dollari. Una cifra difficile da rifiutare. Daniel Craig non è, però, il solo nome che circola in queste ore riguardo il nuovo film di 007. Voci sempre più insistenti vogliono Adele di nuovo al servizio della colonna sonora. Dopo l’Oscar per Skyfall, la cantante sarebbe una parte irrinunciabile per la creazione del nuovo progetto. Convincerla, però, non sarà così facile visto che Adele ha dovuto annullare i suoi concerti per un problema alle corde vocali.

Thegiornalisti, Completamente Sold Out disco d’oro
Il disco dei Thegiornalisti Completamente Sold Out uscito per Carosello Records conquista il disco d’oro. Un altro risultato importante per la band fenomeno del nuovo pop italiano, che si afferma a pieno titolo come la più importante rivelazione musicale degli ultimi anni. La band capitanata da Tommaso Paradiso, in poco meno di 1 anno, ha raggiunto importanti successi: ultimo in ordine temporale è legato al nuovo inedito “Riccione”, che in solo 2 settimane ha raggiunto i vertici dell’airplay radiofonico, raggiungendo il 5° posto. I Thegiornalisti hanno dato il via al nuovo pop italiano, conquistando classifiche di vendita e radiofoniche: il singolo “Completamente” ha conquistato il disco di platino digitale, “Sold Out” il disco d’oro digitale. Numerosi anche i riconoscimenti: il Rockol Awards, il Coca Cola Onstage Awards e il Wind Music Awards come Artisti Rivelazione 2016.

Blackpills, serie in streaming su smartphone
Dopo aver conquistato Francia e Stati Uniti, Blackpills è arrivato nel mercato italiano. Un media digitale mobile first, dedicato alla fruizione anzitutto attraverso smartphone. I Millennials portano con sé il proprio cellulare ovunque vadano, per questo Blackpills crea programmi adatti ai piccoli schermi di questi dispositivi. Le serie visionarie e audaci puntano a stare al passo rapido dei Millennnials: con formati brevi e innovativi (dai 6 ai 15 minuti per episodio) le serie sono facili da guardare in movimento. Serie che parlano ai Millennials attraverso un linguaggio crudo, diretto e senza filtri, trattando argomenti come sesso, droga e violenza. Ma l’interesse non è assicurato dal solo formato innovativo. In pochissimi mesi, la piattaforma ha radunato alcuni dei più grandi talenti internazionali tra autori, attori, registi, produttori e influencer digitali, come Zoe Cassavetes, Bryan Singer, Patrick J. Adams e James Franco.