tg - diregiovani

Tg Diregiovani – Edizione del 18 luglio 2017

Nuova edizione – Tg Diregiovani

Mensa a scuola di nuovo obbligatoria?
La mensa a scuola potrebbe tornare ad essere obbligatoria. Governo e Parlamento tornano all’attacco con un disegno di legge che potrebbe sovvertire la sentenza della Corte d’Appello di Torino che l’anno scorso
aveva aperto al pasto da casa. “I servizi di ristorazione scolastica – si legge nel DL – sono parte integrante delle attività formative ed educative erogate dalle istituzioni scolastiche”. Secondo chi lo promuove la legge se la normativa fosse approvata si porrebbe fine al caos sul fronte dei pranzi a scuola. Non la pensano allo stesso modo i genitori secondogoverno e Parlamento vogliono solo “fare un favore alle grandi aziende della ristorazione, che non pensano alla qualità”. Per questo molti chiederanno di far passare i propri figli dal tempo pieno a quello normale.Il testo del disegno di legge passerà ora alla commissione Agricoltura del Senato per poi essere vagliato dall’Istruzione e finire il percorso in Aula.

La Cina censura Winnie the Pooh
È amato da tutti ma non dalla Cina dove è stato censurato da tutti i social network. Si tratta di Winnie The Pooh. Secondo Pechino offenderebbe il presidente Xi Jinping. A riferirlo è il Financial Times, spiegando che tutti i post che citavano il nome cinese del celebre orso dei cartoni animati sono stati censurati su Sina Weibo, una sorta incrocio tra Twitter e Facebook. Il simpatico accostamento è iniziato nel 2013 quando il web aveva trovato somiglianze tra la foto del presidente a passeggio con Barack Obama e una di Winnie The Pooh e il suo amico Tigro. Secondo il Financial Times, per la Cina la censura di Winnie the Pooh non sarebbe che normale routine. Solo una delle ultime cose vietate nel paese del Sol Levante. Al centro della censura anche la famosa app We Chat dove tantissime immagini sono state cancellate in via definitiva. Ovviamente, dal governo cinese tutto tace ma è chiaro che non è stato gradito l’accostamento continuo tra l’orsetto e il presidente Xi.

Tatuaggi all’henné, l’Università di Perugia ne rivela i rischi
Belli, indolori e soprattutto “a tempo”. I tatuaggi all’henné sono ogni estate una forte tentazione soprattutto per bambini e adolescenti. Ma a rivelarne il rischio per la pelle è uno studio realizzato dall’Università degli Studi di Perugia, recentemente pubblicato sulla rivista International Journal of Environmental Research and Public Health. “Da evidenze scientifiche emerge, infatti, che la sostanza chiamata para-fenilendiammina che spesso viene aggiunta all’henné naturale” può indurre sensibilizzazione cutanea con “varie manifestazioni cliniche alle ri-esposizioni, tra cui la più comune è la dermatite allergica da contatto”, evidenzia la prof.ssa Susanna Esposito, professore ordinario dell’Università degli Studi di Perugia. “Nelle persone allergiche al composto, in particolare- aggiunge-, il tatuaggio temporaneo può scatenare reazioni violente con gonfiore e
rossore”.

Totti dirigente della Roma
Ha scelto ancora una volta la Roma Francesco Totti, ufficializzando la sua nuova avventura di dirigente. “È finita la prima parte della mia vita da calciatore, – ha spiegato l’attaccante – ora ne inizia una più importante da dirigente. La affronto con la stessa testa e voglia di dare una grande mano grazie alla mia esperienza”. Il ruolo di Totti prenderà contorni più chiari con il passare dei mesi. Inizialmente dovrebbe essere al fianco dell’ex compagno e nuovo allenatore Eusebio Di Francesco per curare i rapporti con la squadra. Poi, a poco a poco, dovrebbe affiancare anche Monchi. “Cercherò di mettermi a disposizione, – ha aggiunto Totti – ci vorrà del tempo per capire bene in quale ruolo consacrarmi. Il mio futuro lo immagino roseo. Ho sempre pensato da calciatore, ora volto pagina”.

Blade Runner 2049, il 6 ottobre al cinema
Harrison Ford e Ryan Gosling. È un cast stellare quello che porterà sullo schermo il 6 ottobre Blade Runner 2049, il film di Denis Villeneuve sequel della pellicola cult del 1982 di Ridley Scott. Il regista di The Arrival, da quel film riporta sullo schermo Rick Deckard, interpretato da Ford Con lui l’Agente K della polizia di Los Angeles, nuovo cacciatore di androidi interpretato da Gosling. K, come si vede dal nuovo trailer rilasciato da Warner Bros, scopre un segreto che potrebbe minare le sorti dell’intera società. È per questo che va alla ricerca di Deckard, ex blade runner scomparso da oltre trent’anni per condividere con lui il peso di quel segreto e farsi aiutare. Ovviamente portare alla luce la verità non sarà impresa semplice. Ad arricchire la storia Robin Wright, Dave Bautista, Jared Leto, Ana de Armas, Mackenzie Davis e Sylvia Hoeks.