tg - diregiovani

Tg Diregiovani – Edizione del 28 giugno 2017

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Starbucks assumerà 2500 rifugiati entro il 2022 in Europa
Entro il 2022 circa 10 mila rifugiati potranno indossare il grembiule verde che contraddistingue i dipendenti di Starbucks, 2.500 solo in 8 Paesi europei (Regno Unito, Francia, Austria, Svizzera, Spagna, Portogallo, Germania e Olanda). L’iniziativa è stata annunciata dalla catena statunitense di caffetterie che l’ha definita in linea con la mission e i valori dell’azienda. Per realizzare il progetto, Starbucks collaborera’ con alcune ong locali attive per la tutela dei diritti dei rifugiati come il Refugee Council del Regno Unito, che da 65 anni aiuta i rifugiati accolti in Gran Bretagna, e l’International Rescue Committee, fondato nel 1933 negli Stati Uniti e presente in 40 Paesi per sostenere le persone vittime di conflitti o disastri.

Spazio: il bolide del 30 maggio era un mini asteroide
La notte del 30 maggio alle 23.09 un bolide luminoso ha solcato i cieli del Nord-Est Italia, catturando l’attenzione degli abitanti di Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Le analisi effettuate sul corpo celeste dall’Istituto nazionale di Astrofisica (Inaf) hanno ora svelato che si trattava di un mini asteroide. Gli studi sull’origine, composizione e traiettoria della meteora e le ricerche di eventuali frammenti del bolide si avvalgono della collaborazione Prisma, promossa e coordinata dall’Istituto nazionale di astrofisica, e nata alla fine dell’anno scorso proprio per lo studio e il monitoraggio di eventi del genere. “È stato un lavoro lungo e complesso, che arriva proprio a ridosso del 30 giugno, giorno dichiarato dall’Onu Asteroid Day”, spiega Daniele Gardiol, dell’Inaf di Torino, coordinatore nazionale del progetto Prisma.

Facebook, Microsoft, Twitter e YouTube contro il terrorismo
Si avanza tutti uniti stretti nel “Global Internet Forum to Counter Terrorism“. Ciò che era stato più volte annunciato si è concretizzato. La lotta alla propaganda terroristica online prende finalmente forma. Facebook, Microsoft, Twitter e YouTube metteranno insieme il meglio della tecnologia a loro disposizione per individuare, isolare e cancellare sul nascere post e contenuti inneggianti il terrorismo. I grandi della rete condivideranno tecnologia e “best practices”. Si doteranno di macchine “intelligenti” per stanare e rimuovere contenuti terroristici. Tutti insieme finanzieranno studi e ricerche per approfondire i fenomeni e individuare le migliori strategie di difesa. Sempre di comune accordo, i quattro big si concerteranno con governi, singole istituzioni e società civile per condividere informazioni e conoscenze sul fenomeno.

Murales da record nel muro che divide Messico e Stati Uniti
Quasi due chilometri della recinzione che divide Messico e Stati Uniti nella città di Tijuana, sono stati trasformati in un murales che potrebbe diventare il più grande al mondo. Il “Mural Ciudad de Hermandad”, è stato iniziato dall’artista Enrique Chiu,  insieme ad alcuni volontari agli inizi del 2017. L’obiettivo iniziale era  lanciare un messaggio di fraternità per i residenti della città di frontiera.  “Obiettivo del progetto Mural Ciudad de Hermandad è generare uno spazio di interazione tra gli abitanti di Tijuana, San Diego e altre città, attraverso la creazione collettiva di murales che raccontino le storie delle proprie comunità”, ha dichiarato tramite la sua pagina internet l’artista. L’idea progettuale era stata pubblicata sulla pagina web  Kickstarter lo scorso gennaio, ed era stata chiesta la partecipazione di volontari e contribuiti economici.  Secondo la rivista Zeta il murales potrebbe essere inserito nel Guinness dei primati come il murales esterno più grande al mondo realizzato in una frontiera.

‘Mamma mia!’, il musical in salsa italiana
Parte il 7 e l’8 luglio con l’anteprima nazionale al Teatro Romano di Ostia Antica nel litorale capitolino il lungo tour estivo ed invernale di ‘Mamma mia!’, l’attesissimo musical diretto da Massimo Romeo Piparo, che negli anni 2000 ha fatto scatenare il pubblico con le irresistibili canzoni degli Abba. Presentato ieri dal cast al completo al Teatro Sistina a Roma, il ‘Mamma mia!’ di Piparo ripropone in una nuovissima versione le memorabili avventure di Donna e Sophie, con una grande produzione tutta italiana che toccherà arene e teatri dal Nord al Sud della penisola. Tra i protagonisti Sabrina Marciano, Paolo Conticini, Sergio Muniz e Luca Ward. A rendere unico il musical britannico in salsa italiana sarà un’originale ambientazione tecnologica con 8.000-9.000 litri di acqua di mare e bagnasciuga e un’orchestra dal vivo diretta dal maestro Emanuele Friello.