tg - diregiovani

Tg Diregiovani – Edizione del 19 maggio 2017

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Università: a Udine la conoscenza è in festa, torna il festival dei saperi
Saperi ed alta formazione al centro di ‘Conoscenza in festa’, la terza edizione del festival della conoscenza organizzato dall’università di Udine dal 29 giugno al 1 luglio per approfondire i temi della cultura nella società dei consumi e delle grandi trasformazioni economiche e
sociali. Un’edizione speciale che, oltre ad un ricco programma di eventi e discussioni, ospiterà il G7 University, con professori, rettori e studenti provenienti dalle universita’ dei Paesi del G7 che discuteranno di istruzione, sostenibilità, cittadinanza globale e sviluppo economico. Obiettivo del G7 la stesura del manifesto ‘Education for All’, che verrà letto dal ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli.

A 83 anni muore Daniele Piombi
È morto nella giornata di ieri Daniele Piombi, storico conduttore della tv italiana. “Il Signore della TV ci ha lasciato”, si legge nella sua pagina Facebook ufficiale. “La sua straordinaria eleganza e la sua ineguagliabile classe continueranno a vivere nei ricordi di chi lo ha amato e conosciuto. Ciao Daniele, fai buon viaggio”. Il conduttore aveva 83 anni. Era nato in San Pietro in Casale, in provincia di Bologna, il 14 luglio 1933. Il Cantagiro, Un disco per l’estate, il Festival Bar. Tanti i programmi che lo hanno avuto alla guida. Tra i più noti sicuramente il Premio Regia Televisiva, gli Oscar Tv che lui stesso ha ideato nel 1961 e che ha condotto anno dopo anno. Grande il cordoglio di amici e colleghi tanto che Daniele Piombi è stato trending topic su Twitter per tutto il pomeriggio di ieri.

Torna il villaggio per lo sport e per la pace
Per il decimo anno consecutivo, il 20 maggio torna a Roma alle Terme di Caracalla ‘Sport against violence event’, lo speciale Villaggio dello sport per la pace, gemellato con le maratone di Baghdad ed Erbil, che vede riuniti in un’unica giornata atleti, dilettanti, famiglie, migranti e attivisti per giocare e dialogare sotto il segno delle buone pratiche inter-religiose e interculturali. Insieme allo sport, per la prima volta in Italia, ‘Reagire alla guerra: sport e società civile in Siria’, mostra fotografica di Muhammad Abdullah, ex fotografo di guerra della Reuters attualmente rifugiato in Belgio, Radio Alwan e Arta.fm (media radio e tv dell’area) con le squadre femminili di calcio e immagini dai campi. Una vera e propria festa dell’inclusione, attraverso il linguaggio universale dello sport, con attività sportive e workshop tra discipline maggiori e minori.

A Chicago apre il primo Nutella Cafe del mondo
Bisogna volare fino a Chicago per il primo Nutella Cafe del mondo. Un locale interamente dedicato ai golosi e a tutti gli amanti della crema alla nocciola “made in Italy”. In realtà, esiste già un Nutella Cafe simile a Toronto, in Canada, ma quello di Chicago è l’unico di proprietà e gestito da Ferrero. L’apertura è prevista per il 31 maggio 2017. Nel Nutella Cafe tutto è ispirato alla golosità nostrana. I colori e l’arredo degli interni richiamano il celebre barattolo. Il locale si sviluppa su due livelli: al piano terra un’area con tavoli e tavolini, al primo piano divani rossi intorno a un camino. Oltre ai dolci a base di Nutella, il locale offre sapori tipici della cucina italiana, come panini con speak, prosciutto e altro.

I Muse sono tornati. Ecco il video ufficiale di Dig Down
I Muse sono tornati. È online da oggi il video ufficiale di Dig Down, il nuovo singolo che anticipa l’ottavo album di studio della band, ancora senza nome. Atmosfere psichedeliche e una ragazza, Lauren Wasser, sono protagonisti del videoclip diretto da Lance Drake. I Muse appaiono, invece, sempre in piccoli televisori. “Mentre scrivevo Dig Down, quello che volevo comunicare era un messaggio di positività per contrastare la negatività corrente nel mondo e offrire ispirazione, ottimismo e speranza alla gente, – ha spiegato il frontman, Matt Bellamy – per combattere per le cause in cui si crede. Perché noi, come individui, possiamo scegliere di cambiare il mondo se lo vogliamo”.