se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Il liquido può da solo fecondare? L’eiaculazione completa è avvenuta…

Salve, premetto di essere una persona già di natura molto ansiosa, in più aggiungo che ho avuto qualche giorno fa il mio primo rapporto e sono terrorizzata dall’idea di essere incinta, anche se il ciclo dovrebbe ancora arrivarmi (la data prevista è il 26). Abbiamo avuto un rapporto protetto, ma prima di fare l’amore il mio lui ha voluto fare petting strusciando il suo pene sulla mia vagina ed è entrato qualche centimetro per qualche secondo. Il problema è che lui si bagna molto e anche durante altri preliminari qualche settimana fa ha voluto sfregarsi su di me. Il liquido può da solo fecondare? l’eiaculazione completa è avvenuta fuori da me.
Grazie in anticipo della risposta.

Ge, 21 anni


Cara Ge,
hai fatto bene a scriverci, le prime esperienze destano sempre tanti dubbi e timori e l’informazione è l’unico strumento che abbiamo per poter provare a contenere l’ansia.
Tecnicamente affinchè avvenga un concepimento è necessario che ci sia una eiaculazione completa interna in assenza di contraccettivi, durante i giorni fertili della donna che orientativamente in un ciclo di 28 giorni cadono tra l’11° e il 18° giorno.
Da quello che ci descrivi non dovrebbero esserci rischi significativi in quanto con il solo petting è difficile che possa instaurarsi una gravidanza, in quanto il contatto e la stimolazione è tendenzialmente esterna.  La possibilità di rischio di fecondazione potrebbe essere elevata in caso di petting nel caso in cui durante i preliminari si penetri in vagina con un dito molto sporco di sperma appena eiaculato, sempre se ovviamente la donna si trova nel suo periodo ovulatorio.
Tu invece racconti che l’eiaculazione è venuta in un secondo momento lontana da quella piccola penetrazione e quindi questo fa diminuire i rischi. Inoltre secondo alcune recenti ricerche il liquido pre-eiaculatorio che viene emesso durante le prime stimolazioni, non dovrebbe contenere spermatozoi e seppure ve ne fossero piccole quantità questi non sarebbero in grado di fecondare. Il liquido preseminale avrebbe quindi solo una funzione meccanica di lubrificare l’uretra affinché si crei un ambiente idoneo al passaggio dello sperma.
Per poter vivere i primi approcci consigliamo sempre di avere rapporti protetti dall’inizio alla fine in modo da non vivere la sessualità con ansia e preoccupazioni. Potrebbe essere anche importante confrontarvi sui diversi metodi contraccettivi in commercio e scegliere quello che maggiormente rispecchia le vostre esigenze.
Se hai altri dubbi puoi confrontarti anche con la tua ginecologa di riferimento oppure recarti presso un Consultorio della tua zona dove troverai una èquipe di esperti pronta ad accogliere i tuoi dubbi.
Speriamo di essere stati di aiuto.
Un caro saluto!