se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

La temperatura basale varia da mese a mese oppure dovrebbe rimanere costante nel tempo?…

Salve, sono una ragazza di 23 anni, volevo chiedere se avendo avuto in periodo fertile dei rapporti con il profilattico (usato dall’inizio), per l’esattezza due (nell’arco di 3 ore dal primo il secondo rapporto) si possa rischiare una gravidanza, premetto che non ci siamo lavati con acqua ma soltanto con fazzolettini e poi ci siamo rivestiti e dopo 3 ore abbiamo ripreso!
Poi un’altra domanda, visto che misuro la temperatura basale da 2 mesi per conoscere l’andamento del corpo vorrei sapere se è normale che il mese scorso durante la fase luteale avevo una temperatura quasi costante sui 37.0 gradi (è arrivata a toccare anche io 37.2 gradi), mentre questo mese la temperatura è molto più bassa sui 36.7 gradi (solo i primi tre giorni della fase luteale sono stati con una temperatura di 36.9 gradi), di solito varia da mese a mese oppure dovrebbe rimanere costante nel tempo? Grazie mille per le vostre risposte, cmq la cosa che veramente mi preme è di evitare una gravidanza in questo momento!
Grazie…Saluti Stella!

Stella, 23 anni


Cara Stella,
per prima cosa ti rispondiamo che, se nei due rapporti avete usato due profilattici distinti che non hanno subito lacerazioni di nessun tipo, potete stare tranquilli rispetto ad un rischio di gravidanza! In secondo luogo, abbiamo notato che ci hai scritto altre volte per dubbi rispetto alla temperatura basale per cui cercheremo in questa risposta di darti dei chiarimenti.
La temperatura basale va presa la mattina, possibilmente sempre alla stessa ora, appena sveglie, senza alzarsi, senza alzare le coperte (se è inverno) e senza bere né mangiare niente prima; è bene quindi tenere il termometro sempre pronto sul comodino. In verità ci sono tantissimi altri fattori che possono influenzare la temperatura basale, te ne elenchiamo alcuni: temperatura esterna, anche una leggera attività fisica, un rapporto sessuale nelle 8 ore precedenti, raffreddore, febbre, influenza, aver bevuto alcool la notte precedente, uso di stupefacenti, farmaci anoressizanti (che tolgono l’appetito), aver dormito meno di 4 ore consecutive, l’utilizzo di sacco a pelo o di una coperta elettrica, l’utilizzo di un nuovo termometro nello stesso ciclo, stato emotivo, ecc. Quindi come puoi vedere, non dovresti preoccuparti per le piccole variazioni, che possono essere causate da svariati motivi; l’unico fenomeno degno di nota è il momento in cui la temperatura scende in misura considerevole per un giorno, per poi risalire anche oltre alla media della prima parte del ciclo (momento dell’ovulazione). La temperatura poi resta costante fino a qualche giorno prima delle mestruazioni successive, quando scende di nuovo.
Sperando di averti tranquillizzata a sufficienza, rimaniamo a tua disposizione per ogni altro dubbio!