se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Autunno in amore: non è detto che il sesso vada in letargo.

Ogni stagione ha il suo fascino einfluenza inevitabilmente l’umore, lo stile di vita e le abitudini, perchè il clima è una variabile molto importante nella vita di ognuno.

Basti pensare a quanto il cambio di orario interviene sul ritmo sonno-veglia e sul modo di viversi la giornata! Il cambio di stagione può determinare delle anomalie anche sulla normale ciclicità delle mestruazioni, creando degli sbalzi frequenti in molte donne.

Inevitabilmente ha un suo peso anche sulla sessualità, nonostante avere rapporti intimi piaccia sempre, a tutte le ore e in qualsiasi periodo dell’anno.

Verrebbe da pensare che una delle stagioni meno gettonate sia proprio l’autunno, momento in cui si chiude il periodo vitale precedente fatto di vacanza, divertimento, riposo e spensieratezza, e si ritorna alle vecchie abitudine, ai doveri e alle responsabilità, con un misto di nostalgia e malinconia.

In realtà anche l’autunno può avere il suo fascino e regalare momenti col partner davvero magici e speciali. L’abbassamento graduale della temperatura libera dalla spossatezza e dalla stanchezza che spesso portano all’inattività, per un bisogno fisiologico di preservare le energie, inoltre, un clima più temperato induce a mangiare cibi più calorici, donando forza e vigore. Facendo buio prima e più fresco fuori, si è portati a stare più a casa e a condividere più tempo col partner, in uno spazio privato e protetto, magari sotto le coperte!

Infine, per molti, le atmosfere autunnali possono essere molto romantiche, suggestive e stuzzicanti, attivando quel desiderio di vicinanza, di condivisione e di progettualità, che porta inevitabilmente a stringersi tra le braccia del partner.

Uno studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università di Tromsø, in Norvegia, rivela che il desiderio sessuale femminile cresce in primavera, raggiungendo il picco massimo a maggio, al contrario quello maschile è più forte durante l’autunno.

“Il desiderio femminile è proporzionale all’aumento della luce del sole, mentre stranamente quello maschile non segue questo meccanismo. Entrambi i sessi, tuttavia, raggiungono il picco minimo del desiderio in dicembre”, osserva Arne Holte, uno degli studiosi norvegesi che hanno condotto la ricerca. La causa è determinata per lo più da un basso livello di serotonina, quel neurotrasmettitore che ha un importante effetto sul buonumore e che pare ridursi nei periodi più freddi e bui. Secondo la sessuologa Bente Træen, del team di ricercatori di Tromsø, il desiderio maschile è più stabile di quello delle donne, che è più condizionato dal ciclo ormonale e dall’ambiente circostante. Mentre l’uomo produce testosterone costantemente, gli ormoni femminili legati al desiderio possono essere condizionati dalle variazioni di ore di luce.

Sé è vero che ci sono ancora degli aspetti che legano gli uomini al mondo animale, l’autunno è la stagione del letargo e, anche tra le persone, si registra una certa apatia e stanchezza cronica.

Insomma, anche se la cornice è importante, ciò che accende il desiderio in una coppia è sempre la passione, la complicità e la sintonia, al di là di ogni stagione, luogo e momento dell’anno!

Lo sapevi che…

In autunno le donne italiane che hanno iniziato ad avvertirne i primi effetti con un vistoso calo del desiderio sessuale, disturbi dell’umore, insonnia e attacchi di fame. Tutto ciò è definito “mal d’autunno” e riguarda il 25% della popolazione, ma le donne sono considerate molto più vulnerabili degli uomini.

Circa il 5% della popolazione femminile va incontro a quello che viene chiamato SAD, ovvero Disturbo Affettivo Stagionale, comunemente chiamato appunto mal d’autunno.

Non solo la flora adegua i propri colori alla stagione e si prepara a temperature più rigide. Anche gli animali, infatti, sono soggetti a cambiamenti biologici importanti. Basti pensare al criceto siberiano maschio che, con il cambiamento della stagione, sperimenta un rigonfiamento dei propri testicoli fino a 17 volte la loro reale dimensione.

Dubbi e domande…

Anonima
Al max penseremo in autunno a come rimediare a questo problema, così intanto il mio fegato in questi mesi di pausa si “alleggerisce” anche un po’. Che cosa ne pensate?


Nel film Autunno a New York si esprime al massimo il romanticismo, la malinconia e la bellezza di questa stagione.