se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Vorrei avere delucidazioni di quanto mi è accaduto per tranquillizzarmi un po’…

Salve dottori, vorrei avere delucidazioni di quanto mi è accaduto per tranquillizzarmi un po’.
L’ultimo giorno di ciclo, il quarto precisamente dove ancora avevo macchie rosa per la fine del ciclo, ho avuto un rapporto non protetto per pochi minuti.
C’è stata eiaculazione esterna parecchio dopo.
Ho preso per 2/3 mesetti l’integratore TIROSINT per regolarizzare il ciclo poiché ho problemi di iperinsulinismo e ovaio micropolicistico e dunque ciclo irregolare.
Però premetto che questi mesi il ciclo mi è venuto puntualissimo.
Ora avverto dei dolori alle ovaie ma secondo il calendario, mancherebbero 10 giorni all’ovulazione prossima.
Devo preoccuparmi? C’è la possibilità che si sia instaurata una gravidanza?
Grazie anticipatamente

Anonima, 22 anni


Cara Anonima,
avere rapporti non protetti, anche con eiaculazione esterna, porta con sé sempre un margine di rischio. Infatti il coito interrotto, nonostante sia ampiamente utilizzato, non è considerato un metodo contraccettivo e quindi non è una pratica sicura e affidabile in grado di proteggere da un eventuale concepimento. E’ anche vero che recenti studi affermano che nel liquido preseminale non ci sono spermatozoi mobili, e che seppure ve ne fossero piccole quantità, questi non sarebbero in grado di fecondare. Tieni presente che affinché si instauri una gravidanza, è necessario che la donna si trovi nei suoi giorni fertili che, in un ciclo regolare, cadono tra l’11° e il 18° giorno del ciclo. Da quanto scrivi, ci sembra di capire che il rapporto è avvenuto in prossimità della fine del ciclo, quindi probabilmente al di fuori dei giorni fertili, quindi non dovrebbero esserci rischi, anche se in questa sede non possiamo escluderlo completamente. Detto ciò, i sintomi che lamenti potrebbero far pensare che si stia avvicinando il periodo ovulatorio che, in una donna con un ciclo irregolare come nel tuo caso, varia di mese in mese, quindi il dolore ovarico potrebbe essere legato a questo aspetto.
Per i prossimi rapporti, ti consigliamo comunque di utilizzare un metodo contraccettivo, questo ti aiuterebbe a vivere la sessualità in maniera più libera da ansie e preoccupazioni.
Speriamo di averti chiarito i dubbi.
Un caro saluto!