se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Devo prendere EllaOne. Potreste darmi delle indicazioni su cosa fare?…

Buona sera a tutti. Domani prenderò la mia prima pillola del giorno dopo (la one) ,perché il mio ragazzo mi è venuto dentro durante il 3 giorno del ciclo. Anche se io non vedevo questa urgenza,alla fine l’abbiamo comprata. Potreste darmi delle indicazioni su cosa fare?(stomaco pieno/vuoto) e cosa potrei avere come malessere? E sopratutto visto che ho un ciclo regolarissimo se potrei averlo sballato e per quanto. Grazie in anticipo per le informazioni che mi saranno sicuramente utilissime

 

Pia, 17 anni


Cara Pia,
probabilmente ti riferisci ad EllaOne, la pillola dei cinque giorni dopo. 
EllaOne contiene la sostanza ulipristal acetato, che agisce ritardando l’ovulazione e quindi impedendo che un ovulo venga maturato ed esposto a possibile fecondazione.
La sua assunzione può avvenire fino a  120 ore dopo il rapporto a rischio ma ovviamente il suggerimento per una buona efficacia è di prenderla il prima possibile. Inoltre, può avvenire in qualsiasi momento del ciclo mestruale senza differenziazione tra orari o fasi della giornata (prima, dopo o durante un pasto).
Se si dovesse verificare vomito nell’arco di tempo di 3 ore è necessario assumerne immediatamente un’altra compressa poiché potrebbe esserci la possibilità che il principio attivo non sia stato sufficientemente assimilato dall’organismo.
E’ bene sapere che quando si prende tale farmaco viene introdotto nel corpo un livello elevato di ormoni che potrebbero portare a delle variazioni del ciclo mestruale.
Diciamo “potrebbero” perché gli effetti collaterali possono verificarsi oppure non aver alcun seguito ed influenza sulla regolarità. Le reazioni sono soggettive e variano da donna a donna. Nel bugiardino vengono riportati i principali effetti collaterali e qualora si verificassero altre manifestazioni è sempre consigliato rivolgersi al proprio medico.
Tra gli effetti collaterali ricordiamo ritardo della mestruazione, dolori addominali, cefalea, nausea, vomito, spotting, variazioni dell’umore e altri che potrai trovare scritti sul foglietto illustrativo all’interno della confezione, oppure online.
Come vedi la soggettività di tali manifestazioni ci impedisce di fare delle previsioni rispetto alla possibilità di avere ritardi e di stimarne eventualmente la durata
.
Da quello che ci racconti, rispetto al rapporto che hai avuto, molto probabilmente non ti trovavi nel tuo periodo fertile. Tuttavia, possibili  variazioni del ciclo mestruale non ci mettono mai nella condizione di escludere completamente la possibilità di un rischio.
Speriamo di averti fornito informazioni utili.
Un caro saluto!