se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Vorrei sapere se si rimane incinta per penetrazione solo con un dito…

Vorrei sapere se esiste il rischio di rimanere incinta per penetrazione solo con un dito (minimamente sporco di sperma)?
Dopo aver eiaculato mi sono sporcato le mani. Mi sono ripulito con un fazzoletto (non era piú visibile lo sperma ma le mani erano comunque appiccicose) e successivamente con dell’acqua corrente (non in modo troppo accurato purtroppo, le mani una volta finito almeno visivamente erano asciutte e pulite ma non posso escludere che qualche micro residuo sia rimasto).
Per i successivi minuti mi sono baciato con la mia ragazza e, anche se non posso ricordare con certezza, le mani si sono appoggiate e hanno sfregato sui miei e i suoi vestiti. Successivamente le ho toccato il clitoride e penetrato la vagina con le dita (non troppo in profonditá). La ragazza è vergine ma credo che questo ai fini della mia domanda sia irrilevante.
Dal momento in cui le mani si sono sporcare a quando sono venute a contatto con la sua vagina saranno passati circa 10 minuti.
Tutto questo è avvenuto nell’ 8 giorno dal suo ultimo ciclo (quindi almeno statisticamente un giorno in cui non dovrebbe essere fertile).
Mi chiedevo se visto tutto questo si corrono dei rischi
Grazie della risposta

Anonimo, 19 anni


Caro Anonimo,
solitamente suggeriamo sempre di avere l’accortezza di mantenere un buon livello di igiene durante i rapporti sessuali, proprio per escludere preoccupazioni successive e, da quello che ci scrivi, hai prestato attenzione nel lavare le mani dopo l’eiaculazione.
Dalla dinamica che ci racconti ci sembra altamente improbabile che possa essere avvenuto un concepimento e vogliamo spiegarti le motivazioni del nostro ragionamento.
Prima di tutto, ci sembra importante precisare che una gravidanza risulta possibile solo se si verificano inderogabilmente delle condizioni ben precise. Queste includono un rapporto completo, ossia una penetrazione con eiaculazione interna alla vagina e il verificarsi di tale dinamica nei giorni fertili di una donna.
La spinta eiaculatoria permetterebbe agli spermatozoi di raggiungere le profondità della cavità vaginale e di incontrare successivamente un ovulo potenzialmente fecondabile. Questo giunge a maturazione soltanto a metà del ciclo mestruale (orientativamente tra gli 11 e i 18 giorni dall’inizio del ciclo).
Come vedi nella tua descrizione non ci sono i presupposti richiesti.
L’eventuale traccia di liquido seminale, nel passaggio dalle diverse superfici,  non può avere avuto la possibilità di risalire da sola in condotto vaginale con successo.
Per questo motivo ti suggeriamo di stare tranquillo e di escludere tali pensieri negati.
Speriamo di aver chiarito i tuoi dubbi.
Un caro saluto!