se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Sono in una stato di ansia che mi sta facendo “impazzire”, ho avuto qualche nausea ma il ciclo ancora niente…

Salve,
sono in una stato di ansia che mi sta facendo “impazzire”. Il 9 ottobre ho avuto il ciclo, premetto che non ho un ciclo regolare e che alle volte mi salta completamente. Il 15 e il 22 ottobre ho avuto dei rapporti non del tutto protetti ma è stato solo delle penetrazioni di qualche secondo e dopo di che abbiamo usato il preservativo sino alla fine. Il 23 ho avuto piccole perdite marroncino chiarissimo che ho solitamente il giorno prima che mi arrivi il ciclo, e ho avuto qualche nausea che è durata solo un giorno. Ad oggi siamo al 13 novembre e ancora il ciclo niente, non ho sintomi ed è strano perché ho sempre avuto, prima dell’arrivo del ciclo, seno gonfio e dolorante, questa volta niente solo leggero mal di testa e leggero mal di schiena. Ho la paura di essere incinta per le perdite avute e la nausea. Vorrei sapere se ho corso qualche rischio !?
Grazie in anticipo.

Federica, 15 anni


Cara Federica,
avere dei rapporti “non del tutto protetti” porta con sé sempre un margine di rischio, il preservativo è bene utilizzarlo dall’inizio alla fine del rapporto. Tieni presente che affinché ci sia un concepimento è necessario avere un rapporto non protetto con eiaculazione interna e la donna deve trovarsi nei suoi giorni fertili che, in un ciclo regolare di 28 giorni, cadono circa tra l’11° e il 18° giorno del ciclo. La spinta eiaculatoria quindi consente agli spermatozoi di raggiungere l’ovocita da andare a fecondare. Detto ciò da quanto scrivi ci sembra di capire che le penetrazioni senza preservativo sono state molto brevi ma questo non esclude un eventuale rischio. Certamente l’irregolarità del ciclo non aiuta ad individuare i giorni di fertilità, quindi non sappiamo se i rapporti che hai avuto sono avvenuti nella fascia di maggior rischio. Inoltre, avere un ciclo irregolare ovviamente rende più difficile anche capire con precisione il giorno in cui dovrebbe ritornare il ciclo, aggiungendo quindi ansia e preoccupazione. Dici che è capitato che il ciclo non si presentasse saltando diverse volte, potrebbe essere che si stia ripetendo la stessa situazione? Per quanto riguarda i sintomi, questi possono variare da ciclo a ciclo nella stessa donna, quindi se si sono presentati in un mese non è detto che necessariamente si debbano ripresentare con la stessa frequenza e modalità.
Per tutti gli aspetti descritti in questa sede, non potendo escludere completamente il rischio, per tranquillizzarti potresti valutare la possibilità di effettuare un test di gravidanza (a partire dal 12° giorno dal rapporto a rischio) in modo da toglierti ogni dubbio ed successivamente consultare una ginecologa di fiducia per capire un pò più da vicino l’irregolarità del ciclo, soprattutto se è frequente che salti del tutto.
Per i prossimi rapporti, ti consigliamo di utilizzare sempre un metodo contraccettivo per l’intera durata del rapporto, in modo da poterti vivere la sessualità più libera da ansie e preoccupazioni.
Un caro saluto!