se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Ho sciacquato l’anello, temo con acqua troppo calda, e reinserito…

Buonasera, scrivo qua non riuscendo a contattare il mio ginecologo.
Uso nuvaring da qualche mese. Questa domenica (19 nov), quasi alla fine della seconda settimana di anello, ho avuto un rapporto e in seguito ho sciacquato l’anello, temo con acqua troppo calda, e reinserito. L’ho sostituto con uno nuovo solo martedì sera(21 nov).
Per posticipare il ciclo di una settimana (a causa di alcuni impegni), questo mese avevo deciso di tenere 4 settimane l’anello; terrò quindi il nuovo fino alla pausa(5 dic).
Le mie domande sono:
1) il rapporto di domenica è da considerarsi a rischio? In che misura l’acqua calda inficia l’anello (il calore fa perdere tutti gli ormoni o per qualche giorno continua a rilasciarne?)
2) avendo pasticciato con l’anello, per quanto devo avere rapporti protetti con altri metodi?
Ringrazio in anticipo chi mi risponderà!

Stella, 18 anni


Cara Stella,
il nuvaring soffre le alte temperature dirette come immersione o lavaggio diretto sotto acqua calda/bollente superiore ai 40°. Se invece l’anello è posizionato bene in vagina , la temperatura viene modulata dalla temperatura corporea (in questo caso vaginale) e non viene alterato, se invece è fuoriuscito per almeno il 50% dalla vagina allora bisogna prendere in considerazione il cambio dell’anello. Nel tuo caso hai lavato l’anello quindi c’è stata una esposizione esterna ma probabilmente le temperature dell’acqua dovrebbero essere superiori per danneggiare l’anello. Non dovrebbero esserci particolari rischi per il rapporto pregresso ma sarebbe consigliabile proteggere i rapporti successivi per 7 giorni. Sebbene non sia raccomandato, è possibile posticipare il proprio ciclo mestruale (emorragia da sospensione), inserendo un nuovo anello subito dopo aver rimosso quello precedente, senza effettuare alcun intervallo libero da anello. Il nuovo anello può restare inserito per un periodo massimo di 3 settimane. Durante l’uso del nuovo anello ci potrebbero essere episodi di spotting (gocce o macchioline di sangue) o sanguinamento da rottura. Bisogna poi rimuovere l’anello quando si vuole avere il ciclo. Fatto ciò bisogna rispettate il regolare intervallo libero da anello di una settimana e successivamente inserite un nuovo anello. Quando ci sono questi cambi è sempre bene confrontarsi con il ginecologo che saprà meglio contestualizzare la situazione.
Un caro saluto!