se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Il preservativo si è rotto parzialmente ma ce ne siamo accorti…

Buongiorno,
Sarei grata di un vostro parere.. soffro di ovaio policistico e ho 
sospeso la pillola a marzo. Ultimo ciclo dal 7 novembre. Il 17 nov 
ho avuto un rapporto, il preservativo si è rotto parzialmente ma ce ne
 siamo accorti prima dell'eiaculazione. Nonostante ciò, vista 
l'enorme agitazione, la sera del 18 nov ho assunto ellaone per la 
prima volta. L'ovulazione sarebbe stata prevista per il 21 nov. 
La notte tra il 26 e il 27 nov ho avuto un altro problema. Il 1° 
rapporto col mio ragazzo tutto normale. Dopo un'ora abbiamo avuto un
 altro rapporto e il preservativo (della stessa scatola del precedente
 maledizione) si è rotto totalmente con eiaculazione interna. Verso 
le 18 del 27 nov ho assunto un'altra compressa ellaone, non sapevo 
che fare. Nei giorni precedenti a questo episodio avevo perdite 
trasparenti evidenti, dopo qualche ora dall'assunzione di ellaone 
si sono bloccate. Ora sto bene ma sono terrorizzata. Temo che la 
prima compressa ellaone abbia posticipato l'ovulazione al giorno 
del secondo rapporto. È altamente probabile che sia incinta? Quanto 
può ritardare il ciclo previsto il 6 dicembre? Dopo quanto fare un 
test? 
Grazie di cuore 
                                                 Luna, 22 anni

Cara Luna,
ci dispiace per queste due consecutive brutte esperienze, ma da 
quanto scrivi, in entrambe le situazioni sei stata tempestiva 
nell'assunzione della contracezione d'emergenza e proprio per questo 
non dovrebbe esserci il rischio di una gravidanza indesiderata.
Detto ciò, è difficile prevedere con quanto ritardo si presenterà 
il prossimo ciclo, in quanto le due pillole Ellaone prese a 
distanza di pochissimi giorni hanno introdotto nel tuo corpo un 
alto livello ormonale che potrebbe far variare le mestruazione 
sia nella durata che nel flusso. Ad ogni modo riteniamo sia 
molto importante che tu possa rivolgerti al tuo medico o ginecologo 
di fiducia che già ti segue per l'ovaio policistico e che conoscendo 
la tua storia clinica che potrà darti risposte più precise.
In ultimo, un eventuale test di gravidanza si può effettuare dal 
14° giorno, dopo il rapporto a rischio.
Speriamo d'esserti stati di aiuto.
Un caro saluto!