se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Credo che a lui sia uscito del liquido preseminale, ma non ne sono certa…

Buonasera, stimati esperti.
Sono qui con una domanda per chiedervi se rischio di essere incinta o meno.
Già dirlo mi fa venire i brividi… Ma continuerò con il raccontarvi i dettagli:
Gia’ prima dell’evento a rischio, ho avuto un problema allo stomaco, per cui vomitavo spesso e ci sono stata male per parecchi giorni… Già allora stavano cominciando a comparirmi delle perdite vaginali abbastanza spesso, di colore trasparente, a volte tendenti al giallo e inodori. Erano molto consistenti anche…
Sono durate forse per tre giorni.
Di conseguenza, ho avuto un incontro con il mio ragazzo, durante il quale non abbiamo fatto del sesso vero e proprio, ma ci siamo solo strusciati…senza mutande.
Il problema è questo:
Credo che a lui sia uscito del liquido preseminale, ma non ne sono certa…
Lui stava sotto e io sopra, e nel momento in cui mi sono alzata, lui mi ha infilato metà dito di proposito. Io mi spostai davvero subito, sapendo che in qualche modo avrei rischiato.
Dopo questo, non è successo più nulla, ma il giorno dopo, quelle perdite erano diventate in parte trasparenti, in parte nere…
A vostro parere potrebbe essere comunque conseguenza dello stomaco, oppure rischio?
Grazie mille per una futura risposta

Anonima, 18 anni


 

Cara Anonima,
vorremmo subito tranquillizzarti con il solo petting è impossibile che si instauri una gravidanza. Tieni presente che affinchè vi sia un concepimento è necessario un rapporto completo con eiaculazione interna la vagina ed inoltre la donna deve trovarsi nei suoi giorni fertili. Rispetto alle perdite, è difficile con esattezza dire cosa siano ma in linea di massima potremmo ipotizzare che siano perdite ovulatorie. Queste perdite bianche solitamente si presentano durante i giorni fertili all’incirca nel periodo pre e post ovulatorio. La presenza di tali perdite non esclude o segnala la presenza di una gravidanza in atto. Le perdite dipendono da fattori ormonali e possono presentarsi anche per più giorni. Tieni conto, inoltre, che in prossimità della fase di ovulazione, nelle donne si verificano cambiamenti nella cervice, nel muco prodotto dal collo dell’utero e nella temperatura corporea basale. In genere nel periodo ovulatorio le perdite di muco vaginale si presentano acquose, filanti e trasparenti, assumono cioè un aspetto simile a quello della “chiara (albume) dell’uovo” e si mantengono tali fino alla fine dell’ovulazione, per diventare poi dense e biancastre subito dopo l’ovulazione. Per completezza di informazioni rispetto al liquido pre-seminale, vi è da sottolineare, che questo sembra non contenere spermatozoi, ed anche ve ne fossero questi, secondo recenti studi, sembrano non essere in grado di fecondare.
Un caro saluto!