se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Mi sto solo facendo delle paranoie io vero o Ellaone ha funzionato?…

Salve sono sempre io, Benedetta, il 5 gennaio doveva arrivarmi il ciclo dopo l’assunzione di Ellaone, e cosi è stato, il ciclo è arrivato puntuale la mattina del 5 gennaio ed è stato molto doloroso il primo giorno mentre il secondo giorno
era doloroso ma a tratti,il terzo giorno ha iniziato a diminuire e la sera stessa del terzo giorno non ho più avuto il ciclo… dal primo giorno del ciclo poi ho anche iniziato la pillola anticoncezionale come dovevo fare e mi era stata prescritta di prendere quando avrei avuto il ciclo il 5 prima che io facessi ricorso alla pillola del giorno dopo Ellaone!
Ad oggi però siccome la paura mi è rimasta anche se ho avuto il ciclo. Perché ho delle perdite biancastre ogni tanto… e non so come mai e io sono una persona ansiosa di mio, inoltre però dal 11/12esimo giorno dal rapporto che avevo avuto e a cui avevo ricorso alla pillola Ellaone io non ho mai avuto dolori al seno, nausee o sintomi da gravidanza,se può essere un indizio. Mi sto solo facendo delle paranoie io vero? Grazie mille.

Benedetta, 19 anni


Cara Benedetta,
i sintomi tipicamente premestruali non è detto che debbano presentarsi ogni mese con la stessa intensità o frequenza ma variano a seconda della risposta fisiologica dell’organismo e quindi in funzioni di diverse variabili come oscillazioni ormonali, particolari stress fisici o emotivi. Anche quando si assume Ellaone non è detto che ci siano necessariamente tutti gli effetti collaterali, è sempre centrale la risposta dell’organismo che varia da donna a donna.
Stai tranquilla, hai assunto il contraccettivo d’emergenza nei tempi giusti e ricorda che ha una efficacia molto elevata. Anche il ritorno del ciclo è un altro elemento che porta a ridurre se non azzerare i rischi di una possibile gravidanza. Le perdite bianche solitamente si presentano durante i giorni fertili all’ incirca nel periodo pre e post ovulatorio, e in alcune donne potrebbero essere presenti anche perdite di sangue durante il periodo fertile.
Le perdite possono dipendere da fattori ormonali e possono presentarsi anche per più giorni.
In genere nel periodo ovulatorio le perdite di muco vaginale si presentano acquose, filanti e trasparenti, assumono cioè un aspetto simile a quello della “chiara (albume) dell’uovo” e si mantengono tali fino alla fine dell’ovulazione, per diventare poi dense e biancastre subito dopo l’ovulazione. Queste sono perdite fisiologiche, quindi non destano preoccupazioni nell’immediato.
In alcuni casi le perdite potrebbero essere legate a un’infezione intima, e questo è possibile dirlo facendo degli esami più specifici. Ma se ci fosse una infezione probabilmente avresti anche altri tipi di fastidi, come bruciori o infiammazioni.
Cerca di stare tranquilla  ricorda che lo stress emotivo è un fattore che incide molto sull’andamento del ciclo. Quando si verifica una situazione di stress vengono prodotti due ormoni il cortisolo e l’adrenalina che ci consentono di far fronte a una situazione di emergenza. Se la situazione si prolunga la reazione “ormonale” di allarme va ad influenzare l’ipotalamo, dove risiedono anche le strutture di controllo del ciclo mestruale. Ciò può causare un blocco dell’ovulazione, o un’alterata produzione del progesterone, per cui le mestruazioni possono presentarsi in anticipo, o ritardare, saltare completamente, o presentarsi con fenomeni di spotting, cioè perdite scarse e scure.
Abbiamo letto che hai cominciato a prendere la pillola, questo vuol dire che hai fatto una visita ginecologica, per cui se i tuoi dubbi restano puoi anche confrontarsi con la ginecologa di riferimento che magari anche con strumenti più approfonditi potrà sciogliere ogni tuo dubbio.
Coraggio!
Un caro saluto!