se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Mi è venuta la paranoia dell’herpes, ho un forte bruciore intimo…

Buongiorno dottori. Ultimamente ho un forte bruciore intimo, solo esternamente. Mi è venuta la paranoia dell’herpes perchè è capitato che il mio ragazzo ne avesse avuto uno al labbro tempo. Nel caso fosse herpes sarebbe riconoscibile? Non alcuna vescica, solo prurito/bruciore da più giorni. Ho prenotato una visita ginecologica ma volevo almeno tranquillizzarmi con una vostra risposta in questi giorni di attesa.
Grazie

Anonima, 19 anni


Cara Anonima,
è praticamente impossibile fare una diagnosi a distanza e sarebbe poco utile azzardare ipotesi senza conoscere la tua storia medica e senza una visita ginecologica. Quindi hai fatto bene a prenotare una visita ginecologica che avendo un quadro più completo potrà valutare la necessità o meno di approfondire con analisi specifiche come il tampone vaginale o l’analisi delle urine per vedere se ci sono infezioni batteriche o micotiche in corso.
Generalmente il rischio di contrarre un’infezione intima aumenta nei casi in cui siamo maggiormente sottoposti a stress e vi è un calo delle difese immunitarie.

Rispetto alla tua preoccupazione, tecnicamente per poter fare una diagnosi dovrebbero essere presenti delle lesioni, vescicole e ulcere, insieme ad un insieme di altri fattori. Da quello che ci racconti però non c’è alcuna tipologia di lesione e nemmeno una crosticina, il che farebbe presupporre che non ci siano rischi particolari, ma ribadiamo l’impossibilità di poter fare diagnosi in una consulenza online. I fastidi potrebbero essere legati anche ad una maggiore secchezza vaginale o ad altre tipologie di infezioni, come ad esempio le vulviniti che riguardano i genitali esterni (vulviti), la vagina (vaginiti), la cervice uterina (cerviciti), l’endometrio (endometriti), le tube (annessiti). Due delle più comuni patologie legate alle infezioni intime femminili sono la candidosi e la vaginosi batterica. Entrambe possono dare prurito, ma di solito sono accompagnate da perdite biancastre, dolore nella minzione e/o nei rapporti sessuali.
Bisogna tenere presente che, nel momento in cui viene diagnosticata un’infezione intima, anche il partner dovrà seguire una cura e i rapporti dovranno essere protetti con un metodo di barriera (preservativo) fino alla completa guarigione, per non rischiare di contrarre nuovamente l’infezione.
Questi tipi di infezioni intime sono piuttosto frequenti e spesso tendono a recidivare, ovvero a ripresentarsi nel tempo, quindi vanno curate attentamente ed eventualmente il medico può consigliarti dei trattamenti preventivi.
Speriamo di averti dato delle informazioni utili, ma ribadiamo che è importante che ti affidi a un medico per una diagnosi accurata.
In bocca al lupo…
Un caro saluto!