se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Nel mese di gennaio ho avuto diversi rapporti con il mio ragazzo tutti iniziati senza preservativo…

Gentile dottore,
Le scrivo per avere dei chiarimenti su alcuni dubbi.
Il mio ultimo ciclo l’ho avuto dal 25/12 al 30/12 mi è arrivato con 10 giorni di ritardo, è stato medio abbondante e di colore rosso come al solito. Il prossimo ciclo lo aspettavo per il 28 gennaio, e infatti la sera ho cominciato ad avere perdite rosse scarse, che sono diminuite il 29 e il 30. Le perdite sono leggermente aumentate il 31 pur continuando a rimanere scarse rispetto al normale, sono continuate fino al 5 nelle stesse quantità e alternandosi tra il marrone e il rosso vivo. Tuttavia le perdite sono continuate fino al 7 febbraio seppur notevolmente diminuite, con qualche strascico, ma molto molto lieve 8 e 9 febbraio. Nel mese di gennaio ho avuto diversi rapporti con il mio ragazzo tutti iniziati senza preservativo che però dopo qualche minuto abbiamo usato, ma comunque tutti i rapporti sono terminati con eiaculazione esterna nel preservativo. Non riesco a capire queste variazioni nel mio ciclo che mi sta facendo impazzire, è da settembre che ho avuto episodi di ciclo scarso con perdite marroni/rosse spesso accompagnati da ritardi, che però si sono alternati a cicli normali; in particolare l’andamento è stato così:
-settembre ciclo scarso
-Ottobre ciclo normale
-Novembre ciclo scarso
-Dicembre ciclo normale
-gennaio ciclo scarso e prolungato
La durata delle mie mestruazioni è di solito 6/7 giorni. Tuttavia nei giorni in cui ho avuto il \”ciclo\” è anche qualche giorno prima ha avuto frequenti mal di testa, dolori alle gambe, stanchezza, ero facilmente irritabile, molto vulnerabile ed emotiva. Premetto che a gennaio ho affrontato un periodo difficile perché il mio ragazzo mi aveva detto che sarebbe partito per lavoro ed è stato un colpo al cuore, inoltre è un periodo molto stressante perché sto preparando e affrontando gli esami universitari che in questo semestre sono parecchio impegnativi. Sono una ragazza che ci tiene molto all’università e ho paura di non farcela per cui sono molto in ansia, studio tutto il giorno, spesso fino a tarda notte svegliandomi la mattina comunque presto per affrontare un’altra intesa giornata di studio, per cui in un certo senso sono cambiate anche le mie abitudini nella durata del riposo notturno. Però il  dubbio che più mi attanaglia è: quale potrebbe essere la causa di questi cambiamenti nel mio ciclo? Perché quest’ultimo ciclo è stato più lungo e Scarso? È possibile una gravidanza in queste circostanze? Grazie in anticipo.

Anonima, 20 anni


Cara Anonima,
ci teniamo subito a tranquillizzarti rispetto ad un gravidanza, ci sembra che non vi siano rischi, il ciclo è sempre arrivato. Detto ciò rispetto alla questione ciclo anche in questo non vi è nulla di cui preoccuparsi,tieni presente che come anche tu stai osservando, i cicli non sono tutti uguali, spesso si possono trovare leggere ma anche importanti differenze tra un ciclo e l’altro. Queste diversità possono riguardare non solo la regolarità ma anche il flusso l’intensità e la durata, questi sbalzi sono riconducibili a diversi fattori quali: sbalzi ormonali, cambiamenti nello stile di vita, alimentari climatici, ma anche, come giustamente sottolinei anche tu, ansia e stress possono influire sul ciclo. Non vi è nulla di cui preoccuparsi ma potrebbe essere utile effettuare una visita ginecologica, in questo modo si potrà appurare con più precisione se vi siano altri fattori concomitanti, contestualmente potresti informarti su metodi contraccettivi che possano tranquillizzarti in modo tale da vivere la sessualità con più serenità.
Un caro saluto!