se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Se il Liquido di Cowper fosse andato a contatto con la vagina bagnata, c’è il rischio che io sia incinta?

Salve,
il 9-10 di gennaio mi sono vista col mio ragazzo, e lui me lo ha messo dentro gli slip,e quando stava per venire è uscito. Solo che mi dovevano arrivare il 19 e finora non mi è ancora arrivato. Considerato che il mio ciclo aveva cominciato a essere regolare. Il 3,4,5,6 di gennaio ho avuto delle perdite di sangue.
La mia domanda è: se il Liquido di Cowper fosse andato a contato con la vagina bagnata, c’è il rischio che io sia incinta? O può darsi che avendo avuto la perdita crei un ritardo.
P.S. Sono ancora vergine ed è la prima volta che mi capita, non riesco a stare tranquilla. Ho bisogno del vostro parere perché facendo ricerche ho aumentato ancora di più la mia paura.

Anonima, 19 anni


 

Cara Anonima,
da quanto scrivi ci sembra di capire che non vi siano i presupposti per una gravidanza. Innanzitutto rispondiamo alla tua domanda sul liquido di Cowper: non ci sono studi su larga scala riguardo alla possibile presenza di spermatozoi nel liquido pre-eiaculatorio, che teoricamente non dovrebbe contenerne, e quindi sul rischio di poter causare gravidanze indesiderate, anche se piccole quantità di spermatozoi possono verosimilmente essere presenti. Perciò il rischio gravidanza è remoto, in queste condizioni.
Può esserti utile sapere che affinché avvenga un concepimento è necessario che si verifichino una serie di condizioni, tra cui: la donna deve trovarsi nel suo periodo fertile, si ha un rapporto completo con eiaculazione interna, in assenza di contraccezione. Come ti dicevamo non sussistono tutte queste condizioni, anche perchè tu racconti di un contatto soltanto esterno tra le parti intime. Non possiamo darti la certezza assoluta, ma riteniamo che puoi attendere le tue mestruazioni serenamente. La preoccupazione, lo stress, la paura, possono condizionare la regolarità del ciclo mestruale, perciò leggere in maniera confusiva le notizie su internet non sempre appaga i nostri dubbi, ma come dici, può generare maggiore incertezza. Pertanto ti consigliamo di rivolgerti al tuo ginecologo di fiducia, oppure ad un Consultorio di zona, dove si effettuano visite e colloqui gratuiti, per avere un confronto vis a vis, esprimere i tuoi dubbi ed inquadrare insieme la situazione del tuo ciclo, anche per capire l’irregolarità di cui parli a cosa può essere dovuta.
Speriamo di esserti stati d’aiuto.
Un caro saluto!