se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Sia con la masturbazione che con il rapporto sessuale è raro che eiaculo a schizzo. Mi sto preoccupando…

Salve il mio problema è il seguente mi sono accorto che sia con la masturbazione che con il rapporto sessuale con la ragazza è raro che eiaculo a schizzo e mi sto preoccupando per un eventuale gravidanza . grazie per la risposta

Marco, 33 anni


Caro Marco,

non sempre un rapporto sessuale termina con eiaculazione perché  i due partner possono non essere sincronizzati rispetto al raggiungimento dell’apice del piacere, la partner può raggiungere l’orgasmo in un tempo inferiore portando a termine l’atto sessuale, ad esempio, oppure perché il rapporto viene interrotto prima della sua conclusione fisiologica. Questo può avvenire per una serie di motivi non sempre chiari alla nostra coscienza.

A volte, soprattutto durante il petting, tale sincronicità viene meno in favore di una conoscenza reciproca che non sempre riesce a spingersi verso il completo e reciproco abbandono.

L’eiaculazione implica un lasciarsi andare che può risultare difficoltoso soprattutto se un uomo si trova in uno “stato mentale preoccupato”. Spesso le preoccupazioni sul lavoro o familiari che sembrano essere sullo sfondo giocano un ruolo dominante inficiando la buona riuscita di un rapporto sessuale.

Prova a riflettere se può appartenerti una difficoltà di questo tipo e se la resistenza all’abbandono si può riferire più al rapporto con l’altro (senso di responsabilità, difficoltà legate alla fiducia nel rapporto di coppia) oppure al rapporto più primitivo con te stesso (paura di lasciarti andare al piacere perdendo in parte il controllo sul tuo corpo). Ovviamente una non esclude l’altra e sono collegate tra loro ma intanto una distinzione può restituirti una dimensione più consapevole di quello che stai vivendo.

Per quanto riguarda la possibilità in futuro di avere figli è importante valutare tutti questi aspetti psicologici di cui abbiamo parlato e quelli più strettamente fisiologici insieme ad uno specialista in materia: l’andrologo. Tale figura potrà chiarire tutti i tuoi dubbi e restituirti maggiore serenità.

Speriamo di esserti stati d’aiuto; torna a scriverci quando vuoi.

Un caro saluto!