se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

E’ vero che la pillola non funziona se l’ovulazione è avvenuta?…

Gentile dottore,
Le scrivo per avere dei chiarimenti.  Giorno 26 febbraio la sera ho avuto un rapporto con il mio ragazzo, che è iniziato senza preservativo per davvero pochissimi minuti, poiché lui era molto eccitato abbiamo deciso di usare il preservativo e continuare; il rapporto è durato davvero poco circa 10 minuti ed è terminato con eiaculazione esterna nel preservativo. Però prima di usare il preservativo, quando lui è uscito fuori di me ho sentito come una vibrazione all’interno e anche lui aveva le mani bagnate, come se avesse eiaculato, quindi in entrambi è sorto il dubbio anche se lui diceva che probabilmente era liquido preseminale visto che poi ha eiaculato dopo nel preservativo. Comunque sia, a fronte di questo dubbio il 27 febbraio alle 12:25 circa (considerando che il rapporto l’ho avuto il 26 febbraio verso le ore 21:30 ) ho presso la pillola del giorno dopo Norlevo di 1.5 mg, perché chiedendo alla dottoressa e al farmacista mi hanno confermato che questa non ha interazioni con il mio farmaco per l’epilessia  (keppra 500). Il mio ultimo ciclo è stato strano lo aspettavo x il 28 gennaio , e infatti la sera ho cominciato ad avere perdite rosse scarse, che sono diminuite il 29 e il 30. Le perdite sono leggermente aumentate il 31 pur continuando a rimanere scarse rispetto al normale, sono continuate fino al 5 nelle stesse quantità e alternandosi tra il marrone e il rosso vivo. Tuttavia le perdite sono continuate fino al 7 febbraio seppur notevolmente diminuite, con qualche strascico, ma molto molto lieve 8 e 9 febbraio. É da settembre che ho avuto episodi di ciclo scarso con perdite marroni/rosse spesso accompagnati da ritardi, che però si sono alternati a cicli normali come vi ho detto in altre domande. Tuttavia ritornando alla situazione attuale, visto che quest’ultimo ciclo è durato di più, ed in più il mio ciclo è abbastanza irregolare non so dire se il 26 febbraio (Giorno del rapporto a rischio) sia un giorno fertile o se avessi già ovulato anche perché non ricordo se ho avuto perdite classiche delle ovulazione. L’applicazione che utilizzo per monitorare i miei cicli mi riporta come data del mio prossimo ciclo il 3 marzo (se considero come data di inizio ciclo 28 gennio), 9 febbraio (se considero come data di inizio ciclo 1 febbraio) è un applicazione che uso da molto tempo e si basa sulla media aritmetica. Vorrei sapere come dovrei comportarmi. Ho letto il foglietto illustrativo però vorrei maggiori informazioni. Da ieri 28 febbraio ho mal di testa e crampi al basso ventre come se mi venisse il ciclo, però non è un dolore continua ma si presenta a crampi. Sono dolori dovuti alla pillola del giorno dopo? È vero che la pillola non funziona se ovulazione è già avvenuta? Devo aspettare il prossimo ciclo? Quando mi arriverà il prossimo ciclo? Posso stare tranquilla riguardo un eventuale gravidanza indesiderata?
Attendo una vostra risposta grazie in anticipo.
Anonima, 21 anni


Cara Anonima,
da quello che ci scrivi, il tuo ciclo non è molto regolare e proprio per questo fare previsioni rispetto l’arrivo della prossima mestruazione è complesso.
La data da considerare come ultimo ciclo è quella del 28 gennaio  perciò dovresti orientativamente attendere la prossima mestruazione per il 3 marzo (così come già avevi calcolato con l’applicazione che hai sul cellulare).
Tuttavia, è importante considerare che l’assunzione della contraccezione di emergenza, come Norlevo, può influenzare ulteriormente la regolarità del ciclo e per tali motivi potrebbero verificarsi dei ritardi.
Il notevole introito ormonale può creare alterazioni che si possono manifestare con irregolarità di frequenza e di flusso L’azione della Norlevo, qualora l’ovulazione fosse già in corso durante il rapporto a rischio, è quella di rendere le pareti uterine inospitali in modo da evitare che un ovulo possa impiantarsi e dar logo ad una gravidanza indesiderata.
I dolori da te percepiti potrebbero appartenere  agli effetti collaterali della pillola ma anche all’arrivo imminente della mestruazione , visto che mancano pochi giorni.

Ti suggeriamo di stare tranquilla e monitorare nel tempo la situazione (eventualmente si verificasse un ritardo importante puoi effettuare per scrupolo un test di gravidanza).
Speriamo di averti fornito informazioni utili.
Un caro saluto!