se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Si possono avere dolori alle ovaie e muco trasparente dopo il ciclo?…

Cari dottori, Buongiornooo!
Grazie per tutto il sostegno che ci date.
Avrei una domanda da farvi per quanto riguarda il ciclo.
Questo mese in ciclo mi è venuto con 6 giorni di ritardo e gli ultimi 3 giorni avevo spotting marrone scuro. Ora che mi è finito, volevo chiedervi se è  normale avere ancora dolori alle ovaie e muco trasparente che cola e anche un po’ di dolore al seno.
Non mi è mai capitato accusare questi dolori dopo il ciclo e devo dire che mi sto un po\’ preoccupando.
Solo ieri ho avuto il primo rapporto dopo 20 giorni, inizialmente con il preservativo poi lo abbiamo tolto perché si alzava, ma il mio fidanzato è venuto fuori molto tempo prima.
Ma da oggi in poi o con il preservativo o nulla più. Ora ho questa paura che mi assale tutti i mesi
Grazie ancora, aspetto una vostra risposta. Buona giornata

Anonima


Cara Anonima,
le secrezioni vaginali sono molto comuni nelle donne e possono, a seconda dei periodi del ciclo, assumere caratteristiche fisiologiche diverse. Rispetto alle perdite bianche solitamente si presentano durante i giorni fertili all’incirca nel periodo pre e post ovulatorio. Le perdite dipendono da fattori ormonali e possono presentarsi anche per più giorni. Tieni conto, inoltre, che in prossimità della fase di ovulazione, nelle donne si verificano cambiamenti nella cervice, nel muco prodotto dal collo dell’utero e nella temperatura corporea basale. Anche il seno gonfio e dolorante, così come una forte tensione alle ovaie potrebbero rientrare tra i sintomi di questa fase del ciclo.
Nella fase preovulatoria, quando gli estrogeni aumentano, si può notare un’aumentata secrezione di muco cervicale, che generalmente ha una consistenza prima gelatinosa, poi è opaco, poi sempre più limpido, con aspetto a
cquoso, filante e trasparente, assumendo cioè un aspetto simile a quello della “chiara (albume) dell’uovo” e si mantengono tali fino alla fine dell’ovulazione, per diventare poi dense e biancastre subito dopo l’ovulazione. Questo cambiamento del muco vaginale è un’espediente che la natura ha messo in atto per facilitare l’ascesa degli spermatozoi verso l’ovulo della donna. Attraverso l’osservazione del muco vaginale si potrebbe capire se si è nel momento dell’ovulazione, infatti l’ultimo giorno della presenza di un muco liquido e filante viene definito come “giorno di massima fertilità”. Dopo l’ovulazione, quando le probabilità di rimanere incinta sono inferiori, le secrezioni vaginali diventano più appiccicose o possono scomparire del tutto.
Per cui queste irregolarità potrebbero essere tutte adducibile ad una fase ovulatoria che non dovrebbe destare forti preoccupazioni.
Come spesso ricordiamo il coito interrotto non è un metodo contraccettivo sicuro perchè non sempre è così facile riuscire a controllare perfettamente il corpo nei momenti di grande piacere, per cui per vivere con maggiore serenità l’area della sessualità è importante confrontarsi sui diversi metodi contraccettivi che ci sono in commercio e scegliere quello che maggiormente corrisponde alle vostre esigenze.
Un caro saluto!