se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

L’altra sera mi sono venute le solite fitte pre ciclo e sono sempre stanca…

Grazie mille,ho avuto un rapporto non protetto il 15 marzo alle 18.00 nel dubbio di aver eiaculato all’interno della vagina,il giorno seguente alle 11.00 ho preso la pillola ellaone, il 28 dovrebbero essermi arrivate le mestruazioni,ma oggi 11 aprile ancora niente ciclo,ho alcuni sintomi che ho sempre avuto prima del ciclo cioè seno gonfio e dolorante e pancia un po’ gonfia,l’altra sera mi sono venute le solite fitte da pre ciclo e sono sempre stanca come al solito lopre ciclo che ho,ma oggi ancora niente ciclo,sono preoccupatissima,aiutatemi per favore!!

Milano, 18 anni


Cara Milano,
hai assunto il farmaco nei tempi e nelle modalità corrette per cui la sua efficacia dovrebbe essere garantita, considerando che agisce entro 120 h dal presunto rapporto a rischio.
Ti premettiamo che l’assunzione dei farmaci che rientrano nella categoria di contraccezione di emergenza, come EllaOne, può comportare non solo effetti indesiderati come nausea, dolori pelvici, cefalee ma anche delle alterazioni ormonali, come irregolarità del ciclo o episodi di perdite ematiche, proprio perchè vanno ad interferire nel naturale ciclo mestruale. 
Possono esserci quindi anticipazioni o ritardi,  e il tutto dovrebbe rientrare in un paio di mesi. Facendo un rapido calcolo basandoci sulla finestra temporale che ci hai raccontato però sembrerebbe che sia presto per aspettarti il ciclo. Calcolando orientativamente 28 giorni dall’ultimo ciclo fissato il 28 Marzo, finiremo verso la fine del mese, trovandoti ora invece nel periodo ovulatorio e questo giustificherebbe i sintomi che descrivi come le fitte, il senso di stanchezza. Se dovessi avere altri dubbi o disturbi puoi contattare la tua ginecologa di riferimento, che conoscendoti meglio potrà approfondire la situazione. Potresti anche effettuare se ci fosse un ritardo persistente, un test di gravidanza, che ha validità o dal primo giorno di ritardo oppure dopo 12/14 giorni dal presunto rapporto a rischio.
Ma ribadiamo che se i calcoli sono giusti, non ci dovrebbero essere particolari irregolarità essendo all’incircca nel periodo ovulatorio.
Un caro saluto!